Brian Laudrup

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brian Laudrup
Brian-laudrup-2002.jpg
Dati biografici
Nazionalità Danimarca Danimarca
Altezza 185 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista, attaccante
Ritirato 2000
Carriera
Giovanili
Brondby Brøndby
Squadre di club1
1986-1989 Brondby Brøndby 68 (18)
1989-1990 Uerdingen 05 Uerdingen 05 34 (6)
1990-1992 Bayern Monaco Bayern Monaco 44 (11)
1992-1993 Fiorentina Fiorentina 31 (5)
1993-1994 Milan Milan 9 (1)
1994-1998 Rangers Rangers 133 (44)
1998-1999 Chelsea Chelsea 11 (1)
1999 Copenaghen Copenaghen 12 (2)
1999-2000 Ajax Ajax 38 (15)
Nazionale
1987-1998 Danimarca Danimarca 82 (21)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Svezia 1992
Transparent.png Confederations Cup
Oro Arabia Saudita 1995
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 aprile 2007

Brian Laudrup (Vienna, 22 febbraio 1969) è un ex calciatore danese, di ruolo centrocampista o attaccante.

È stato inserito da Pelé nella FIFA 100, la speciale classifica che include i migliori 125 calciatori di ogni epoca ancora viventi.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

È il fratello minore di Michael Laudrup, figlio di Finn Laudrup.

Il 7 settembre 2010 annuncia di essere malato di tumore e di essere in cura per una forma lieve di cancro linfatico.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Esordì diciassettenne in patria nel Brondby. Nel 1989 si trasferì in Germania all'Uerdingen. L'anno successivo passò al Bayern Monaco dove disputò due campionati.

Giocò poi con Fiorentina (alla quale passò nel 1992 per 8 miliardi di lire)[2] e nel Milan (l'anno successivo per 1,3 miliardi di lire)[3] per un campionato in cui fece sporadiche apparizioni.

Passò quindi ai Rangers Glasgow: in Scozia si mise bene in luce per 4 stagioni, prima di tentare l'avventura della Premier League con la maglia del Chelsea, giocandovi pochissimi mesi prima di rientrare in Danimarca per il resto della stagione al Copenaghen.

Come il fratello maggiore, con il quale non giocò mai insieme se non in Nazionale, concluse la carriera all'Ajax, nel 1999-2000, abbandonando il calcio all'età di trentun'anni.

A livello di club conta 342 gare e 83 gol (per il solo campionato).

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Con la maglia della Nazionale danese ha partecipato a Euro 92, in Svezia, e la sua squadra si aggiudicò il torneo sconfiggendo per 2-0 in finale la Germania campione del mondo in carica. Tale vittoria consentì anche la partecipazione alla Confederations Cup del 1995, vinta 2-0 contro l'Argentina.

Ha inoltre partecipato ai Mondiali di Francia nel 1998, dove la sua Nazionale si è arresa al Brasile per 3-2 ai quarti di finale. In quell'occasione fu lui a segnare il gol del momentaneo 2-2.

In Nazionale disputò 82 partite segnando 21 reti.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Brøndby: 1987, 1988
Bayern Monaco: 1990
Milan: 1993-1994
Rangers: 1994-1995, 1995-1996, 1996-1997
Rangers: 1995-1996
Rangers: 1996-1997

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Milan: 1993-1994
Chelsea: 1998

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Brian Laudrup: "Ho il cancro, ma vincerò questa battaglia" gazzetta.it
  2. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 9 (1992-1993), Panini, 2 luglio 2012, p. 10.
  3. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 10 (1993-1994), Panini, 9 luglio 2012, p. 10.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]