Branta leucopsis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Oca facciabianca
Branta leucopsis.jpg
Branta leucopsis
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Anseriformes
Famiglia Anatidae
Sottofamiglia Anserinae
Tribù Anserini
Genere Branta
Specie B. leucopsis
Nomenclatura binomiale
Branta leucopsis
(Bechstein, 1803)

L'oca facciabianca (Branta leucopsis Bechstein, 1803) è un uccello della famiglia degli Anatidi diffuso nell'Europa settentrionale.[2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

In volo

Come tutte le specie del genere Branta ha un piumaggio prevalentemente nero, diversamente dalle specie del genere Anser, che lo hanno grigio. Ricorda d'aspetto l'oca colombaccio, mentre le analisi genetiche hanno mostrato che è una discendente orientale della linea dell'oca della tundra (Branta hutchinsii)[senza fonte].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Uno stormo di oche facciabianca in un campo a Helsinki, Finlandia

Solo nel XX secolo, si è compreso come riescano a riprodursi. Si ritrovano sulle coste ad ovest dell'Irlanda, della Scozia nord-occidentale (dove la popolazione conta sui 40.000 esemplari), nell'Olanda (130.000 esemplari) , della Danimarca e della Scozia . Più raramente si osserva su qualche altra costa europea e nordamericana.[senza fonte]

Nel 1907 avvenne la scoperta della loro riproduzione nello Spitzbergen nella Norvegia del nord. Un anno più tardi, delle colonie in procinto di riprodursi furono segnalate anche in Groenlandia. Attualmente, si sa che si riproducono anche nella Nuova Zemlia, una grossa isola situata al nord della Russia.[senza fonte]

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Stormo in migrazione autunnale

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Uccello notturno si nutre di piante come i muschi, foglie, amenti ed erbe varie. Mangiano anche qualche animale, come le chiocciole di mare, vermi e diversi tipi di gamberetti.[senza fonte]

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

La covata, di solito, è di 4 o 5 uova, la durata della covata è poco superiore a tre settimane.[senza fonte]

Credenze popolari[modifica | modifica sorgente]

Molte leggende sul loro conto si sono formate nel passato:

  • Secondo alcuni crescevano sugli alberi, sospese per il loro becco e come se fossero frutti appena maturi cadevano in acqua
  • Secondo altri in origine secrezioni gommose di tronchi di pino o di travi alla deriva in acqua, crescendo prima si addentravano in una conchiglia e dopo spiccavano il volo.
  • Secondo Camden (1610) venivano generati dall'oceano stesso.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2004, Branta leucopsis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Anatidae in IOC World Bird Names (ver 4.1), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 17 giugno 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli