Branisłaŭ Taraškievič

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Branisłaŭ Adamavič Taraškievič

Branisłaŭ Adamavič Taraškievič (in bielorusso: Браніслаў Адамавіч Тарашкевіч, in russo Бронислав Адамович Тарашкевич, in polacco Bronisław Taraszkiewicz; 20 gennaio 1892Minsk, 29 novembre 1938) è stato un linguista e politico bielorusso, autore della prima standardizzazione della lingua bielorussa moderna[1]. Il suo sistema sarà poi modificato e russizzato negli anni dell'Unione Sovietica, ma sopravvive ancora oggi tra i bielorussi della diaspora e tra gli intellettuali, e ad esso ci si riferisce comunemente come Taraškievica.

Cadde vittima delle grandi purghe sul finire degli anni trenta.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Branislau Adamavich Tarashkievich (January 20, 1892 - November 29, 1938) Belarusian philologist and political leader. URL consultato il 28-02-2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]