Brakiss

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brakiss
Universo Guerre Stellari
Specie Umana
Sesso Maschio
Luogo di nascita Msst
Affiliazione Nuovo Ordine Jedi, Impero Galattico, Accademia dell'Ombra, Secondo Imperium

Brakiss è un personaggio dell'universo fantascientifico espanso di Guerre stellari. Era un apprendista Jedi di Luke Skywalker che era passato al Lato Oscuro della Forza e venne catturato dagli Imperiali. Lavorò per l'Impero e fondò l'Accademia dell'Ombra, un centro di addestramento per Jedi Oscuri.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 12 BBY, quando era bambino venne scoperto dagli agenti dell'Impero Galattico, che videro la sua potenzialità nella Forza. Venne portato via dalla sua famiglia e gli venne fatto un "lavaggio" del cervello per servire gli Inquisitori. Gli Inquisitori gli ordinarono di infiltrarsi nel Praxeum Jedi di Yavin IV, e Brakiss diventò uno dei primi allievi di Luke Skywalker. Skywalker, che conosceva la ragione per cui era entrato nel Praxeum, tentò diverse volte di ricondurlo sul sentiero del Lato Chiaro. Dopo tre anni al Praxeum Brakiss cominciò a vedere la parte più oscura di sé stesso e ne rimase colpito, e fuggì.

Brakiss tornò a Msst per riferire ciò che aveva visto ai suoi capi, alla condizione che loro lo avessero lasciato andare. Vedendo che ormai Brakiss era troppo scosso, decisero di lasciarlo. Nel 17 ABY, sotto l'influenza di un altro Jedi fallito di Skywalker, Dolph, si convertì completamente al Lato Oscuro. Dolph (che si rinominò Kueller) e Brakiss provarono a rovesciare il governo della Nuova Repubblica.

Brakiss tornò nei mondi del Nucleo dopo il fallimento del piano e ristabilì i contatti con gli Imperiali. Brakiss diventò un informatore neutrale, e quando venne segnato il trattato di pace Pellaeon-Gavrisom, venne creata una academia di addestramento Jedi, chiamata Accademia dell'Ombra, al servizio di Brakiss. Con la sua stazione spaziale, equipaggiata con un dispositivo di invisibilità, Brakiss andò verso Dathomir e prese con sé la Sorella della Notte Tamith Kai, che diventò la vice-comandante della Accademia. Tamith tenne con sé Vilas, il suo apprendista, e usò la sua influenza per reclutare nuovi Jedi Oscuri dal Clan del Grande Canyon.

Nel 23 ABY, gli agenti di Brakiss, sotto il comando di Tamith Kai razziarono la Stazione GemDiver vicino al pianeta gassoso Yavin e rapirono gli allievi Jedi Jacen Solo, Jaina Solo e Lowbacca. Brakiss e Tamith provarono a convertirli ma resistettero alla tentazione del Lato Oscuro. Luke Skywalker e Tenel Ka li salvarono in tempo.

Brakiss capì che catturare gente potente e conosciuta avrebbe attirato attenzione, per cui decise di reclutare persone nei bassifondi di Coruscant. Gli agenti di Brakiss cercarono su Coruscant e trovarono Zekk, un giovane amico dei gemelli Solo. Zekk si fece convincere e diventò l'apprendista di Brakiss, guadagnandosi il titolo di Cavaliere Oscurissimo dell'Accademia.

Con il ritorno improvviso dell'Imperatore dal mondo dei morti, Brakiss radunò le sue armate per assaltare l'accademia Jedi di Luke. Riuscì a incontrare di nuovo Skywalker che provò a convincerlo di rinunciare al Lato Oscuro, ma Brakiss rifiutò l'offerta. Tornando all'Accademia dell'Ombra chiese di vedere l'Imperatore. Scoprì che l'"Imperatore" non era Palpatine, ma semplicemente erano quattro Guardie Reali. Furiosamente uccise tre di loro, ma il quarto fuggì e fece attivare il sistema di autodistruzione dell'Accademia. Brakiss morì nell'esplosione.

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • I, Jedi
  • The New Rebellion
  • Young Jedi Knights: Shadow Academy (prima apparizione)
  • Young Jedi Knights: The Lost Ones
  • Young Jedi Knights: Lightsabers
  • Young Jedi Knights: Darkest Knight
  • Young Jedi Knights: Jedi Under Siege
  • Young Jedi Knights: Shards of Alderaan (menzionato)

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • The New Essential Guide to Characters
  • The New Essential Chronology
Guerre stellari Portale Guerre stellari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerre stellari