Brainwashed

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brainwashed
Artista George Harrison
Tipo album Studio
Pubblicazione 18 novembre 2002
Durata 47 min : 41 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Rock
Etichetta Dark Horse Records
Produttore George Harrison, Jeff Lynne e Dhani Harrison
Registrazione 1997/2002
Note n. 18 Stati Uniti
n. 29 Gran Bretagna
George Harrison - cronologia
Album precedente
(1992)

Brainwashed è l'ultimo album in studio di George Harrison, pubblicato postumo nel 2002 dopo la sua morte (avvenuta il 29 novembre 2001).

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Origine e storia[modifica | modifica wikitesto]

Harrison cominciò a registrare le tracce che avrebbero costituito Brainwashed all'inizio del 1988 (Any Road venne scritta durante il making of del video di This Is Love dall'album Cloud Nine) e continuò a farlo in maniera sporadica nei dieci anni successivi. Dopo essersi ristabilito dall'attentato subito per mano del folle Michael Abram il 30 dicembre 1999 nella sua residenza, Harrison si focalizzò sulle registrazioni per terminare il disco, discutendo i dettagli finali dell'album riguardanti la copertina e il sound generale che voleva per i brani inclusi con il figlio Dhani.

Nel 1997 Harrison aveva già sconfitto un cancro alla gola;[1] ma nel 2001 dovette sottoporsi ad un intervento chirurgico per la rimozione di un cancro ai polmoni,[2] che stava attaccando anche il cervello.[3] Quando capì di essere ormai prossimo alla morte, George si concentrò sulla lavorazione dell'album in collaborazione con Dhani e con il suo vecchio collaboratore Jeff Lynne. L'ultima seduta di registrazione alla quale poté partecipare Harrison ebbe luogo in uno studio in Svizzera prima di partire per gli Stati Uniti per tentare le ultime cure. Il 29 novembre, Harrison morì, lasciando Brainwashed incompiuto, ma avendo lasciato precise indicazioni sul come terminarlo al figlio e a Lynne.

Dopo qualche mese dal decesso, sia Dhani che Lynne ritornarono a lavorare all'ultimo album di George, terminandolo dopo qualche sessione aggiuntiva in studio.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Brainwashed ricevette recensioni molto positive alla sua pubblicazione nel novembre 2002,[4] anche se molti insinuarono che i giudizi erano stati influenzati dal recente decesso del musicista. L'album vendette abbastanza bene, anche se un po' al di sotto delle aspettative, raggiunse la posizione numero 18 in classifica negli Stati Uniti dove venne certificato disco d'oro dalla RIAA, e la numero 29 in Gran Bretagna, dove Any Road venne pubblicata su singolo ed entrò nella Top 40 nella primavera del 2003. Nel 2004, il brano Marwa Blues vinse il premio Grammy Best Pop Instrumental Performance.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i brani sono accreditati a George Harrison, tranne dove indicato.

  1. Any Road – 3:52
  2. P2 Vatican Blues (Last Saturday Night) – 2:38
  3. Pisces Fish – 4:50
  4. Looking for My Life – 3:49
  5. Rising Sun – 5:27
  6. Marwa Blues – 3:40
  7. Stuck Inside a Cloud – 4:04
  8. Run So Far – 4:05
  9. Never Get Over You – 3:26
  10. Between the Devil and the Deep Blue Sea (Harold Arlen, Ted Koehler) – 2:34
  11. Rocking Chair in Hawaii – 3:07
  12. Brainwashed – 6:07

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti
Produzione

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sarah Lyall, George Harrison Stabbed in Chest by an Intruder in New York Times, 31 dicembre 1999. URL consultato il 22 febbraio 2010.
  2. ^ Louise Jury, George Harrison undergoes surgery for cancer in The Independent (London), 4 maggio 2001. URL consultato il 22 febbraio 2010.
  3. ^ George Harrison Receives Radiation Treatment, ABC News, 9 novembre 2001. URL consultato il 22 febbraio 2010.
  4. ^ George Harrison: Brainwashed (2002): Reviews