Brainscan - Il gioco della morte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brainscan - Il gioco della morte
Brainscan - Il gioco della mortе.png
Una scena del film
Titolo originale Brainscan
Paese di produzione USA, Canada
Anno 1994
Durata 96 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere horror fantascientifico
Regia John Flynn
Interpreti e personaggi

Brainscan - Il gioco della morte (Brainscan) è un film del 1994 diretto da John Flynn.

Uscito il 22 aprile 1994 negli Stati Uniti, è scritto da Andrew Kevin Walker, che sarà poi produttore di Se7en (1995) e Sleepy Hollow (1999).

Trama[modifica | modifica sorgente]

Michael Bower (Edward Furlong), è un giovane ragazzo, introverso, traumatizzato dalla morte della madre e col padre sempre assente. Appassionato di elettronica e film Horror, scopre con l’amico un nuovissimo videogioco che sfrutta l’ipnosi per trascinare i giocatori nella più terrificante esperienza immaginabile: Brainscan (letteralmente ‘scansione cerebrale’). La presentazione del gioco afferma con precisione “Entrate nel gioco che si rivelerà più vero della realtà.[…] La più spaventosa esperienza con cui tu abbia mai avuto il dispiacere di venire a contatto. Quel che rende “Brainscan” unico è l’interfaccia col tuo subcosciente; tu ci dai l’ispirazione e noi ci occupiamo del resto.” Michael, sebbene disilluso dai tanti giochi virtuali provati, tutti uguali, pur di evadere da una costante solitudine accetta la prova. Riceve un cd per posta e lo avvia la sera stessa, mentre la ragazza delle sue fantasie sta dando una festa nel giardino di fianco a casa sua. Lo scopo del gioco è di uccidere degli sconosciuti a sangue freddo senza lasciare tracce ma, una volta risvegliatosi dall'ipnosi, rimane inorridito nel trovarsi coinvolto in reali omicidi in cui l’assassino risulta essere lui stesso. A questo punto, non resta che tentare di sbarazzarsi delle prove e dei testimoni e il suo complice sarà proprio Trickster, il “demone” virtuale padrone del gioco, che prende sembianze umane e gli appare nella stanza quando meno se lo aspetta; in aggiunta la situazione si rende ancora più drammatica nel momento in cui a farne le spese risultano essere le persone a lui più vicine.

Titolo[modifica | modifica sorgente]

Il videogioco presentato nella trama, che dà anche titolo al film, è ispirato al videogioco per computer Brainwaves; distribuito in Europa con il titolo Brainscanners dopo il successo riscosso dal film.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

  • 1. Grease Box - Tad
  • 2. Under My Skin - Dandelion
  • 3. Shapes - Alcohol Funnycar
  • 4. Welcome to this World - Primus
  • 5. Freak Now - Old
  • 6. Make it Now - Mudhoney
  • 7. Leave Me Alone - Butthole Surfers
  • 8. Triad - Pitchshifter
  • 9. Thunder Kiss '65 - White Zombie
  • 10. Riverboat - Stuttering John
  • 11. Main Title - George S. Clinton

La traccia sonora nel CD di Trickster è Welcome to this World dei Primus.

Collegamenti a persone[modifica | modifica sorgente]

  • In entrambe le stanze di Kyle e Kimberly si vede il manifesto degli Aerosmith in "Get a Grip", dove Edward Furlong compare nel video Living on the Edge.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema