Bradley "Brad" Bellick

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bradley Bellick
Bradley "Brad" Bellick
Bradley "Brad" Bellick
Universo Prison Break
Lingua orig. Lingua inglese
Soprannome Brad
Autore Paul T. Scheuring
1ª app. in Fratelli (1x01 - Prison Break)
Ultima app. in Greatness Achieved
Interpretato da Wade Williams
Voce italiana Massimo Corvo
Sesso Maschio
Professione guardia carceraria
Parenti madre

Bradley "Brad" Bellick, interpretato da Wade Williams è un personaggio della serie televisiva Prison Break.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Bellick è il capitano delle guardie carcerarie nel carcere di Fox River.
Non ha una grande vita sociale, passa la maggior parte delle sue ore al lavoro nel carcere e le restanti a casa con sua madre con cui abita. Comanda tutte le guardie carcerarie e tutti i detenuti, decide la vita del carcere, gestisce i lavori e tutto ciò che riguarda il carcere, l'unica persona a cui fa riferimento è il direttore Henry Pope.
È un esempio di guardia corrotta che pensa principalmente ai suoi interessi, prende regolarmente dei soldi dal detenuto John Abruzzi per far sì che il boss mafioso possa gestire le mansioni lavorative all'interno del carcere.
Fin dall'arrivo di Michael Scofield i due instaurano un clima di rivalità e sfida, Bellick starà con il fiato sul collo per tutta la permanenza del detenuto. Inoltre utilizzerà il detenuto David "Tweener" Apolskis per spiare le mosse di Scofield e del suo gruppo. Tuttavia è molto protettivo verso le guardie e lo staff del carcere (o meglio non permette che i detenuti abbiano mai la meglio sul personale del carcere), questo si può notare quando durante la rivolta una guardia carceraria (che lui stesso aveva portato a quel lavoro, come anche aveva fatto con la dottoressa Sara Tancredi) viene uccisa, Bellick fa di tutto per trovare il responsabile arrivando anche ad uccidere la gatta di Charles Westmoreland. Durante la fuga degli "otto di Fox River", Bellick viene picchiato, imbavagliato, legato e lasciato dentro delle tubature, umiliazione che non dimenticherà facilmente.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Appena viene ritrovato Brad imbraccia il suo fucile e va a caccia dei detenuti utilizzando ogni mezzo, con inoltre l'ordine di sparar loro a vista. Pochi giorni dopo viene licenziato dal carcere per negligenza e torna a casa da sua madre con l'idea di suicidarsi, scopre però l'esistenza di una taglia sui detenuti.
Parte quindi alla ricerca dei detenuti insieme all'ex-agente e suo amico Roy Geary, scopre inoltre dell'esistenza dei soldi di Westmoreland, con sé portano anche la moglie di Michael. In breve tempo riesce a trovare Lincoln e Michael, ma i due non hanno molto successo e perdono nuovamente le loro tracce. In seguito si mettono sulle tracce di T-Bag e torturandolo riescono a prendergli i soldi (quelli di Westmoreland) di cui si era precedentemente impossessato. A questo punto Roy picchiando Bellick si porta via i soldi e sparisce.
T-Bag lo trova e lo uccide e abilmente riesce a far ricadere la colpa su Brad che in breve tempo si ritrova incarcerato a Fox River. Questo dura poco perché Alexander Mahone gli propone di lavorare per lui in maniera ufficiosa. Brad si mette alla ricerca di Haywire, una volta trovato Mahone lo convince al suicidio.
In seguito Bellick trova Fernando Sucre, Sucre però lo convince a non mandarlo in prigione in cambio dei soldi di T-Bag. Si spostano quindi a Panama, ma T-Bag tende loro una trappola e Brad (colpito alla gamba da T-Bag) non riesce a scappare e viene arrestato per l'omicidio di una prostituta che era stata uccisa da T-Bag.
Viene quindi portato nel carcere di Sona.

Terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nel carcere di Sona Brad non ha vita facile, costretto a lavorare senza vestiti e senza mangiare, spesso picchiato fa sì che diventi una persona molto più umile di quanto lo era nel periodo in cui lavorava a Fox River.
Non mancano i suoi momenti di gloria, vince un combattimento utilizzando del solvente sopra i suoi pugni, asfissiando quindi il suo avversario. Durante la detenzione tutti i diverbi e le rivalità con T-Bag, Mahone e Michael (anche loro incarcerati lì) vengono azzerate.
Riesce ad entrare nel piano di fuga di Michael, ma al momento di evadere lui, T-Bag e Lechero vengono catturati. Brad viene picchiato a sangue dalle guardie carcerarie di Sona e allora racconta tutto anche se non comprometterà la fuga di Michael e gli altri.
Viene quindi lasciato con T-Bag e il nuovo arrivo Sucre all'interno del carcere di Sona.

Quarta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Durante la permanenza a Sona, Bellick instaura un buon rapporto con Sucre e al momento dell'incendio, dopo che Bellick salva la vita a Sucre, i due fuggono insieme. Quando l'agente Self propone a Michael di lavorare per lui, Michael include Sucre che a sua volta garantisce per Bellick facendolo entrare in questo progetto. Collabora quindi attivamente ai tentativi di recupero di Scylla, spesso in squadra con Sucre e con Lincoln. Si sacrifica poi nel momento in cui regge un tubo che permette il passaggio dei suoi compagni in un'altra stanza da cui avrebbero potuto accedere all'ultima parte di Scylla. Muore trascinato via da una forte corrente d'acqua. Sucre come precedentemente aveva promesso, telefona a sua madre per comunicare la brutta notizia e avvisarla che le sarebbe arrivata la salma. Nonostante i passati a Fox River e i vari attriti che hanno accompagnato la sua vita in relazione dei detenuti, il suo addio provoca un immenso dispiacere, persino al perfido T-Bag.

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione