Boutfonaste e i 40 ladroni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Boutfonast e i 40 ladroni
Titolo originale Boutfonaste et les 40 voleurs
Lingua originale berbero
Paese di produzione Marocco
Anno 1990
Durata 120 min.
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia A. Larbi
Soggetto Mohamed Abaamrane
Sceneggiatura Agourame Archache
Produttore Warda Vision
Produttore esecutivo Moustache Lahcene
Fotografia Didier Maigret
Montaggio Thierry Baudry
Interpreti e personaggi

Boutfonaste e i 40 ladroni è un film marocchino in lingua berbera del 1990. È uno dei primi film in lingua berbera (tachelhit). Il film parla di 44 ladri che hanno rubato una mucca al suo proprietario.

Il film ha avuto molto successo, tanto che ne sono state fatte delle "continuazioni" (Boutfonaste 2 e 3).

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film racconta la storia di un ladro, Mhend, che dopo che la moglie ha scoperto la sua attività cerca di cambiare e diventare onesto. Inizialmente cerca di vendere la mucca per cominciare un'attività, ma all'alba quando si reca al mercato viene aggredito da dei ladri che lo colpiscono e gli rubano la mucca. Il giorno successivo fa delle ricerche e riesce a rintracciare la banda che ha rubato l'animale, composta dal capo, "Dda hmad" cioè Zio Ahmed perché Dda nella lingua Tashelhit vuol dire zio, e i 40 ladri, e alla fine riesce a farsi pagare la mucca.

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema