Bostrychoceras

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bostrychoceras
Stato di conservazione: Fossile
Immagine di Bostrychoceras mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Mollusca
Classe Cephalopoda
Sottoclasse Ammonoidea
Ordine Ammonitida
Sottordine Ancyloceratina
Famiglia Nostoceratidae
Genere Bostrychoceras

Bostrychoceras è un genere di mollusco cefalopodo estinto appartenente alle ammoniti. I suoi resti si ritrovano in tutto il mondo, in terreni del Cretaceo superiore (80-65 milioni di anni fa). Come molte altre ammoniti cretacee, presentava una conchiglia svolta.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La conchiglia di questa ammonite era simile a quella di una spirale svolta, con le spire che avevano assunto un avvolgimento elicoidale, in contrasto con quello della maggior parte delle ammoniti (svolgimento planospirale). L’aspetto esterno della conchiglia assomigliava perciò a quello di un gasteropode, ma la linea di sutura è caratteristica delle ammoniti e permette quindi di distinguere i fossili di bostricocerato da quelli dei gasteropodi coevi.

L’avvolgimento delle spire era debole, tanto che queste erano distanziate tra di loro da un piccolo spazio; l’ornamentazione era semplice e costituita da coste sottili, strettamente ravvicinate fra loro. Nei pressi della camera di abitazione la conchiglia era ornata da tubercoli. La camera d’abitazione era a forma di U, con l’apertura diretta in avanti, in modo tale che i tentacoli sporgenti non fossero in direzione del fondale marino. L’altezza media di una conchiglia completa di un esemplare adulto era di 15 centimetri.

Stile di vita[modifica | modifica sorgente]

L’aspetto insolito di questo animale ha portato i paleontologi a ritenere che il bostricocerato fosse un animale planctonico; probabilmente galleggiava negli oceani nutrendosi di minuscoli organismi presenti nella colonna d’acqua. La diffusione notevole di questo animale si accorda totalmente con questa teoria, in quanto gli animali oceanici hanno di solito una distribuzione mondiale, come quella di Bostrychoceras.

Fossili[modifica | modifica sorgente]

Gran parte dei fossili di Bostrychoceras si rinvengono sotto forma di piccoli frammenti di conchiglia; tuttavia, nonostante i piccoli pezzi rotti di queste spire, la loro ornamentazione caratteristica ne permette l’identificazione. Fossili completi sono più rari ma decisamente spettacolari. Tra le specie più note, da ricordare Bostrychoceras otsukai. Questo genere non era il solo a presentare una conchiglia svolta a spirale; tra i generi simili il più noto è Turrilites.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Kennedy, W. J.; Cobban, W. A. 2001. Campanian (Late Cretaceous) Ammonites from the Upper Part of the Anacacho Limestone in South-Central Texas. Acta Geologica Polonica 51 (1), 22–24;

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

molluschi Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi