Boris Zhukov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Kirk Harrell
Ring name Boris Zhukov
Boris Zukoff
Boris Zurchov
Pvt. Jim Nelson
Jim Nelson
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Roanoke (Virginia)
13 dicembre 1959
Altezza dichiarata 188 cm
Peso dichiarato 135 kg
Allenatore Ric McCord
Debutto 1978
Ritiro 2001
Progetto Wrestling

James Kirk Harrell, noto con il ring name Boris Zhukov (Roanoke, 13 dicembre 1959), è un ex wrestler statunitense meglio conosciuto per il periodo passato a lottare nella American Wrestling Association e nella World Wrestling Federation negli anni ottanta.

Carriera nel wrestling professionistico[modifica | modifica sorgente]

Dopo quattro anni trascorsi a combattere in varie federazioni locali dislocate in territori differenti, nel 1982 Harrell iniziò facendo uso del ring name "Pvt. Jim Nelson", membro del "Cobra Corps" di Sgt. Slaughter nella Jim Crockett Promotions. Spesso lottava in coppia con Don Kernodle ed ebbe un feud di una certa importanza con Porkchop Cash.[1] Nel 1984, si trasferì nella Southeast Championship Wrestling continuando la sua rivalità con Cash.

American Wrestling Association[modifica | modifica sorgente]

Nel 1985, Harrell debuttò nella American Wrestling Association con il nome "Boris Zukhov", adottando la gimmick del "comunista cattivo" proveniente dall'Unione Sovietica. Zhukov prese Chris Markoff come manager e sfidò il campione AWA World Heavyweight Rick Martel e l'AWA America's Champion Sgt. Slaughter. Nel 1987, formò un tag team con Soldat Ustinov sotto la guida di Sheik Adnan El Kassey. Il duo vinse il titolo AWA World Tag Team.[2] Zhukov, tuttavia, lasciò l'AWA per accasarsi alla WWF mentre era ancora campione di coppia e la dirigenza AWA fu costretta in tutta fretta a creare una storyline appositamente per spiegare la sua dipartita come campione (secondo questa, Wahoo McDaniel lo aveva costretto al ritiro dopo un brutale Chain Match). Come risultato, Doug Somers, l'ex detentore del titolo tag team venne messo in coppia con Ustinov, e i due persero le cinture in favore di Jerry Lawler & Bill Dundee.[2]

World Wrestling Federation[modifica | modifica sorgente]

Al suo arrivo in WWF, Zukhov formò un tag team con Nikolai Volkoff, che interpretava una gimmick identica alla sua, denominato The Bolsheviks e con manager Slick. La coppia durò oltre un anno, ma non si sollevò mai dallo status di mid-card. A metà 1989, Zukhov iniziò a lottare come wrestler singolo, venendo utilizzato soprattutto come jobber, perdendo regolarmente quasi tutti gli incontri. In seguito ebbe un feud con l'ex compagno di coppia Volkoff, che nel frattempo era diventato un face. All'epoca Zhukov veniva spesso messo in ridicolo da Vince McMahon e da altri commentatori WWF per le dimensioni della sua testa.[3] Zhukov lasciò la WWF nel 1991.[3]

Nel wrestling[modifica | modifica sorgente]

Mossa finale[modifica | modifica sorgente]

Manager[modifica | modifica sorgente]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Greg Oliver and Steve Johnson, The final Conflict in The Pro Wrestling Hall of Fame: The Tag Teams, ECW Press, 2005, pp. 226–228, ISBN 978-1-55022-683-6.
  2. ^ a b c Royal Duncan & Gary Will, AWA Tag Team Title in Wrestling Title Histories, 4th, Archeus Communications, 2006, pp. 29–30, ISBN 0-9698161-5-4.
  3. ^ a b Solomon, Brian, Nikolai Volkoff in WWE Legends, Pocket Books, 2006, pp. 163–168, ISBN 0-7434-9033-9.
  4. ^ Royal Duncan & Gary Will, NWA Canadian Television Title in Wrestling Title Histories, 4th, Archeus Communications, 2006, p. 353, ISBN 0-9698161-5-4.
  5. ^ Royal Duncan & Gary Will, NWA Mid-Atlantic Tag Team Title in Wrestling Title Histories, 4th, Archeus Communications, 2006, pp. 115, ISBN 0-9698161-5-4.
  6. ^ Royal Duncan & Gary Will, NWA Alabama Heavyweight Title in Wrestling Title Histories, 4th, Archeus Communications, 2006, pp. 182–183, ISBN 0-9698161-5-4.