Bollito misto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bollito misto
Il bollito misto.jpg
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Dettagli
Categoria secondo piatto
Settore carni (e frattaglie) fresche e loro preparazione
Ingredienti principali carni miste
 

Il bollito misto è una specialità culinaria tipica della cucina italiana.

È un secondo piatto costituito da vari tagli di carne che vengono fatti bollire a lungo e poi serviti insieme molto caldi, con l'aggiunta delle verdure bollite insieme alla carne, solitamente carote, zucchine e patate, oltre ad eventuale purè di patate.

Se si è interessati ad utilizzare successivamente il brodo occorre aggiungere la carne nell'acqua fredda, togliere la schiuma che si forma quando inizia a bollire e solo successivamente aggiungere gli odori, se invece il brodo non interessa si può aggiungere la carne all'acqua in ebollizione.

I tagli tradizionalmente più utilizzati del manzo sono:

  • scaramella,
  • 'brut e bon',
  • spalla,
  • coda,
  • muscolo,
  • lingua,
  • testina,
  • bellico,
  • costolina,
  • sorra.

Spesso è presente anche il cappone, in alternativa la gallina o il pollo ruspante. Talora viene aggiunto anche del maiale, sotto forma di zampone o cotechino, che devono essere cotti a parte (così come la lingua).

Il bollito viene spesso accompagnato da salse, tra le quali: maionese, senape, cognà, bagnet verd, bagnet ross e salsa verde; spesso sono presenti la mostarda di Cremona e una ciotola di brodo bollente.

Il piatto è tradizionalmente invernale, ma non è inusuale reperirlo anche in altri periodi dell'anno.

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cucina