Boletus radicans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Boletus radicans
Wurzelnder Bitterröhrling.jpg
Boletus radicans
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Boletales
Famiglia Boletaceae
Genere Boletus
Specie B. radicans
Nomenclatura binomiale
Boletus radicans
Pers., 1801
Caratteristiche morfologiche
Boletus radicans
Cappello convesso icona.svg
Cappello convesso
Pores icon.png
Imenio pori
No gills icon.svg
Lamelle no
Olive spore print icon.png
Sporata oliva
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Virante icona.svg
Carne virante
Mycorrhizal ecology icon.png
Micorrizico
Nofoodlogo.svg
Non commestibile

Boletus radicans Pers., Synopsis Methodica Fungorum (Göttingen): 507 (1801).

Boletus radicans è un fungo a tubuli che si distingue per la colorazione chiara del cappello, per l'assenza di colorazione rossa sul gambo, per il viraggio al verde-blu e soprattutto per il sapore amaro simile a quello del Boletus calopus.

Descrizione della specie[modifica | modifica wikitesto]

Cappello[modifica | modifica wikitesto]

5-20 cm, prima emisferico, poi convesso.

Cuticola
asciutta, vellutata, di colore dal biancastro latte al grigio.
Margine
involuto, poi disteso, spesso ondulato

Pori[modifica | modifica wikitesto]

Rotondi, gialli, al tocco virano rapidamente al blu.

Tubuli[modifica | modifica wikitesto]

Lunghi fino a 25 mm, sottili, adnati, gialli, poi verdognoli, virano all'azzurro al taglio.

Gambo[modifica | modifica wikitesto]

6-10 x 2-7 cm, tozzo, spesso cilindrico, allargato alla base, radicante, biancastro con sfumature giallo chiaro, più scuro alla base, ricoperto da un fine reticolo concolore, al tocco vira al verde-azzurro. Il reticolo può essere praticamente assente o non individuabile a occhio nudo.

Carne[modifica | modifica wikitesto]

Soda, biancastra, giallo pallida, al taglio vira rapidamente al verde-blu.

  • Odore: fruttato, caratteristico di inchiostro.
  • Sapore: amaro.

Spore[modifica | modifica wikitesto]

9-16 x 4-6 µm, lisce, ellissoidali o fusiformi, bruno oliva in massa.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Cresce dall'estate all'autunno in boschi di quercia, più raramente di faggio e castagno, su terreno calcareo, a quote non elevate.

Commestibilità[modifica | modifica wikitesto]

Non accertata.
Tuttavia immangiabile per via del sapore amaro.

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica wikitesto]

  • Boletus albidus Roques,: 70 (1832)
  • Boletus candicans sensu auct.; fide Checklist of Basidiomycota of Great Britain and Ireland (2005)
  • Boletus pachypus Fr., Observ. mycol. (Havniae) 1: 118 (1815)
  • Boletus radicans var. pachypus (Fr.) Bon, Docums Mycol. 15(no. 60): 38 (1985)
  • Boletus reticulatus var. albus (Pers.) Hlaváček, Mykologický Sborník 71(4): 114 (1994)

Nomi comuni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Wurzelnder Bitterröhrling
  • (FR) Bolet radicant

Specie simili[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia