Bolesław Leśmian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bolesław Leśmian

Bolesław Leśmian (Varsavia, 22 gennaio 1877Varsavia, 7 novembre 1937) è stato un poeta polacco.

Esordì con un breve libro di versi, Frutteto di crocevia (1912), che passò inosservato. Scarso successo toccò anche alle ricercate trasposizioni polacche di alcune favole delle Mille e una notte (1913). Solo con Prateria (1920) suscitò interesse e consensi. Seguirono Benda ombrosa (1936) e, postumi, Accadimento boschivo (1938) e Leggende polacche (1956).

Bolesław Leśmian filtra la realtà attraverso il prisma del sogno, trasformandola in immagini oblique e scintillanti, non di rado grottesche. Il suo stile è assai elaborato, ricco di metafore e neologismi.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 32018240 LCCN: n82084372