Bodianus scrofa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bodianus scrofa
Barred hogfish.jpg
adulto, fase iniziale
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Acanthopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Labridae
Genere Bodianus
Specie B. scrofa
Nomenclatura binomiale
Bodianus scrofa
(Valenciennes, 1839)
Al centro, esemplare in un mercato di Madera

Bodianus scrofa (Valenciennes, 1839) è un pesce osseo marino appartenente alla famiglia Labridae[2] proveniente dall'oceano Atlantico.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È diffuso dalle Canarie, da Capo Verde, dalle Azzorre[2] e da Madera[3]. Nuota in zone con correnti abbastanza intense, tra 20 e 100 m di profondità[1], di solito su fondali rocciosi[4].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Presenta un corpo compresso lateralmente con la testa dal profilo appuntito. È una specie di dimensioni abbastanza grandi, di solito rimane sui 30 cm di lunghezza, ma occasionalmente raggiunge i 43 cm[3].

Gli esemplari giovanili si distinguono facilmente dagli adulti: la loro colorazione è rossa con macchie bianche abbastanza ampie lungo il corpo e delle striature orizzontali nere molto sfumate[5]. La pinna caudale è prevalentemente trasparente. Gli adulti, invece, sono rossi con una linea giallastra orizzontale lungo i fianchi e la testa con striature gialle. Il ventre è pallido con una fascia nera[5]. Le pinne sono gialle, più o meno pallide; la pinna anale sfuma verso l'azzurro sul margine[6]. All'inizio della pinna dorsale è presente una macchia nera o violacea[6]. La pinna caudale è ampia. Gli esemplari più grossi sono rossi sul ventre e verdastri sul dorso, e le loro pinne hanno una colorazione che spesso tende al rosso-rosato. La testa presenta striature arancioni[6].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

I giovani sono prevalentemente solitari, possono formare piccoli gruppi con un solo maschio adulto[1].

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre prevalentemente di invertebrati marini[7], di solito ricci di mare e gasteropodi[1].

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

È oviparo e la fecondazione è esterna[8]. Le uova vengono disperse nell'acqua, e non ci sono cure verso di esse. È ermafrodita[1].

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie viene classificata come "vulnerabile" (VU) dalla lista rossa IUCN a causa dell'areale ristretto e della pesca eccessiva; la popolazione di questa specie sta diminuendo[1]. Viene spesso catturato con reti a strascico[4]. È comunque diffuso in diverse aree marine protette[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) Russell, B., Afonso, P. & Pollard, D, Bodianus scrofa in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Bailly, N. (2014), Bodianus scrofa in WoRMS 2014 (World Register of Marine Species).
  3. ^ a b (EN) Bodianus scrofa in FishBase. URL consultato il 3 settembre 2014.
  4. ^ a b Schneider, W., p. 76
  5. ^ a b Martin F. Gomon, p. 37
  6. ^ a b c Martin F. Gomon, p. 38
  7. ^ (EN) Food items reported for Bodianus scrofa in FishBase. URL consultato il 3 settembre 2014.
  8. ^ (EN) Reproduction of Bodianus scrofa in FishBase. URL consultato il 3 settembre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci