Bocca dell'Inferno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Bocca d'inferno.

La Bocca dell'Inferno (Hellmouth) è un centro di attività demoniaca situato nella città immaginaria di Sunnydale della serie televisiva Buffy the Vampire Slayer.

Definizione[modifica | modifica wikitesto]

Le Bocche dell'Inferno sono luoghi in cui l'energia soprannaturale è superiore alla norma. Secondo la mitologia del Buffyverse, questa è la zona in cui le barriere fra le dimensioni sono più deboli. La Bocca dell'Inferno è quindi un punto focale che serve da portale fra la Terra e almeno una delle dimensioni dell'inferno, e per questo motivo attrae demoni ed altre creature soprannaturali, trasformandosi in un "punto caldo" per le attività demoniache.

La Bocca dell'Inferno di Sunnydale si trova sotto il Sunnydale High: sotto la biblioteca nella vecchia scuola, e sotto l'ufficio del preside in quella ricostruita.

Le energie emesse da una "Bocca dell'Inferno" possono produrre molteplici effetti e il Sunnydale High, edificato proprio sopra una di queste, è al centro di svariati di questi fenomeni soprannaturali. Per esempio, una ragazza timida che si ritiene invisibile, diventa invisibile e sarà portata ad una scuola per altri ragazzi invisibili; un ragazzo che soffre di stress esplode letteralmente; i fantasmi di amanti morti nella scuola la frequentano ancora. Nella settima stagione, quando la Bocca dell'Inferno diventa più attiva rispetto a qualsiasi altro periodo mostrato nella serie, crolla ogni convenzione sociale e la competitività fra i "clan" sociali all'interno della scuola (come la banda, che si oppone alle cheerleader) si intensifica fino ad arrivare alla guerra completa e le persone (principalmente insegnanti ed allievi) vengono spinte a compiere azioni malvagie.

Buffy e Willow descrivono quel punto come un "bidet della malvagità" per esprimere l'incredibile energia diabolica nei suoi dintorni: stare in piedi esattamente sopra di esso può rendere bianchi gli occhi del malcapitato e spingerlo ad uccidere, e si ha prova che può trasformare le persone in Portatori (almeno durante il periodo in cui il suo potere era impiegato dal Primo).

Sia nell'episodio La profezia che in Il giorno dell'Apocalisse, quando la Bocca dell'Inferno viene aperta, ne fuoriesce un orrido demone pieno di tentacoli; quando però Buffy vi entra in La prescelta, si vede che essa conduce ad una spelonca piena di Turok-Han.

Il Sigillo di Danzalthar[modifica | modifica wikitesto]

Il Sigillo di Danzalthar è una grande piastra rotonda, apparentemente di pietra, che reca incisa un simbolo demonico, un pentacolo invertito e una testa di capro. Il Sigillo compare per la prima volta nella settima stagione, nell'episodio "Conversazioni con l'aldilà": si trova sopra la Bocca dell'Inferno nello scantinato della ricostruita Sunnydale High. Andrew è spinto dal Primo, che si mostra con le sembianze dell'amico defunto Warren Mears, ad aprire il Sigillo. Perché ciò avvenga è necessario versare sangue umano e per questo Andrew assassina brutalmente il suo amico Jonathan ma questi, in quanto anemico, non ha un sangue abbastanza "corposo" perché il rito avvenga. Il corpo di Jonathan e il Sigillo sono trovati dal Preside Robin Wood e subito sepolti.

Successivamente il Primo manda i suoi servitori, i Portatori a catturare Spike. Una volta legato sopra il Sigillo gli incidono la carne, facendolo sanguinare su di esso: il Sigillo si apre quanto basta per permettere ad un Turok-Han (o Ubervamp) di uscirne fuori, ma ben presto esso sarà ucciso da Buffy. Lissa, un demone minore, prova ad aprire il Sigillo usando l'anima di Xander, ma senza risultati.

Sunnydale distrutta dopo il crollo della Bocca dell'Inferno

Nell'episodio Il narratore, il Sigillo compare sul corpo di un allievo del Liceo di Sunnydale, aumenta l'aggressività delle persone, è causa di combustione spontanea e dell'invisibilità di alcuni studenti. Cinque allievi tentano un rituale sopra il Sigillo, che per questo emette una luce bianca che li trasforma immediatamente in Portatori. Buffy, credendo che Andrew possa essere utile nello scoprire qualcosa in più sul Sigillo, lo "torchia" ed in seguito, assieme a Willow comprende che mentre il sangue lo apre, le lacrime di pentimento lo chiudono. Buffy costringe così Andrew a ricordare e confessare le proprie colpe nell'omicidio di Jonathan: le lacrime del colpevole cadono sul Sigillo, chiudendolo e arrestando temporaneamente i suoi effetti.

Nell'ultima puntata della serie, La prescelta, Buffy, Faith e un gran numero di Cacciatrici potenziali incidono dei tagli sulle proprie mani, sanguinando sul Sigillo ed aprendolo. Entrate nella Bocca dell'Inferno ingaggiano uno scontro contro le forze del Primo: dopo una sanguinosa battaglia, l'attacco finale viene sferrato grazie ad un amuleto portato da Spike, che comincia ad illuminarsi e, poco dopo, un fascio di luce solare penetra nel profondo della Bocca dell'Inferno, amplificato dall'amuleto stesso. Le forze del Primo (e Spike) sono incenerite e distrutte, il Sigillo e la Bocca dell'Inferno crollano e l'intera città di Sunnydale sprofonda, venendo completamente distrutta.

Apertura di una Bocca dell'Inferno[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono stati molti tentativi da parte di persone o culti apocalittici di aprire o utilizzare la Bocca dell'Inferno di Sunnydale: alcuni di questi sono narrati negli episodi "La riunione", "Il giorno dell'Apocalisse", "La fine del mondo", " Primo appuntamento".

La Bocca dell'Inferno di Cleveland[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ad una sicura Bocca dell'Inferno a Sunnydale, ce n'è sicuramente un'altra a Cleveland, in Ohio. Questa è per la prima volta nominata nell'episodio "Il desiderio": in una linea temporale alternativa, Giles accenna che "c'è molta attività demoniaca a Cleveland", dove Buffy fa la Cacciatrice in seguito agli effetti del desiderio di Cordelia.

Dopo la battaglia finale di "La prescelta", non appena i personaggi esprimono il proprio sollievo perché la loro lotta infine è terminata, Giles, con sottile humor britannico, osserva che ce n'è un'altra a Cleveland.

Il concetto di "Bocca dell'Inferno" in altre produzioni televisive[modifica | modifica wikitesto]

Questo concetto di una "Bocca dell'Inferno" è stato menzionato da altri produttori e recentemente è stato usato riferirsi ad un manufatto antico nel film per la televisione di fantascienza Phantom Force.

  • Nel 2006 in due puntate del Doctor Who, The Impossible Planet e The Satan Pit, in un pianeta è presente un contenitore somigliante ad una "Bocca dell'Inferno" che contiene una creatura, citata come "la Bestia", che sostiene di essere Satana.
  • In Streghe il "Nexus" viene rappresentato con molte analogie ad una "Bocca dell'Inferno": è infatti un luogo di grande potere, importante per i buoni e per i malvagi, e ciò lo rende campo di battaglia tra le due schiere. Come in Buffy la "Bocca dell'Inferno" è sotto la scuola, il "Nexus" in Streghe è sotto la casa delle sorelle Halliwell.
  • In Torchwood, spin-off del 2006 del Doctor Who, una fessura dello spazio-tempo (originata nella serie madre) a Cardiff è impiegata per spiegare la presenza di un gran numero di alieni e della loro relativa tecnologia proveniente da periodi storici e località differenti.
  • Nella serie TV canadese Strange Days at Blake Holsey High è presente un buco sotto l'ufficio dell'insegnante di scienza che ha indotto le emozioni a diventare occasionalmente reali, oltre ad essere la causa primaria di molta attività paranormale.
  • In Supernatural esiste una porta dell'Inferno che può essere aperta soltanto da una pistola chiamata "Colt" che funge da chiave. Quando ciò avviene, centinaia di demoni ne escono e scappano prima che la porta venga chiusa.
fantasy Portale Fantasy: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantasy