Bobby il cucciolo di Edimburgo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bobby il cucciolo di Edimburgo
Titolo originale Greyfriars Bobby
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Gran Bretagna
Anno 1961
Durata 91 min.
Colore Colore
Audio Sonoro
Genere drammatico, sentimentale
Regia Don Chaffey
Soggetto Eleanor Atkinson
Sceneggiatura Robert Westerby
Casa di produzione Walt Disney Productions
Fotografia Paul Beeson
Montaggio Peter Tanner
Musiche Francis Chagrin
Scenografia Michael Stringer
Interpreti e personaggi

Bobby il cucciolo di Edimburgo (Greyfriars Bobby) è un film del 1961, diretto da Don Chaffey, tratto da una storia vera.

Il film è sulla falsariga de Il ritorno di Lassie tanto che viene dallo stesso soggetto e Crisp è ancora protagonista.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Un piccolo Skye Terrier chiamato Bobby è il cucciolo di un fattore Scozzese e di sua moglie. Il cane però è affezionato ad un pastore mercenario della fattoria di nome John Gray, ma che tutti conoscono con l'appellativo di Vecchio Jock. Quando la fattoria affronta un periodo economico difficile, il Vecchio Jock viene licenziato, e viene accompagnato dal fattore fino ad Edimburgo, dove dice, cercando di rincuorare il fattore triste di doverlo mandare via, di non dover avere problemi a trovare un nuovo impiego.
Bobby, che per la prima volta in tanti anni viene lasciato a casa dal pastore col quale passa la maggior parte del tempo, fugge dalla fattoria e percorrendo più di 20 miglia segue le tracce del Vecchio Jock fino in città.
Il pastore, anziano ed ammalato di polmonite, muore in una sudicia e squallida bettola, ricovero notturno di fortuna per quelle povere anime in grado di poter pagare qualcosa per avere una tavola di legno su cui dormire ed una candela consunta, ma con almeno la sicurezza di un tetto (pericolante) sulla testa.
Con i soldi trovati in tasca al Vecchio Jock vengono pagati il funerale e la tumulazione nel Greyfriars Kirkyard, il prestigioso cimitero circostante Greyfriars Kirk nel quale venivano sepolte le persone più facoltose e famose, nella città vecchia di Edimburgo.
Bobby, addolorato dalla perdita di colui che per anni è stato il suo "vero" padrone, scorta il corteo funebre ed ogni notte torna a dormire sulla sepoltura del Vecchio Jock.
Contro i desideri di sua moglie, il custode del cimitero James Brown prova a scacciare Bobby, il quale però riesce sempre a trovare il modo di tornare alla tomba del pastore, spesso da solo, a volte aiutato da cittadini e bambini del poverissimo quartiere, che il cucciolo riesce a far affezionare a se con semplicità.
Mr. Brown compete per l'affetto del cane con Mr. Traill, il proprietario di un ristorante sito proprio vicino al cimitero, nel quale il Vecchio Jock e Bobby pranzavano ogni volta che si recavano in città per il mercato.
Brown sostiene che Traill deve pagare la tassa sul possesso dei cani (che in quel periodo doveva versare chi offriva asilo ad un cane, pari a 7 scellini, al tempo una somma di denaro ingente), ma il locandiere si rifiuta per principio, ammettendo di essere responsabile di sfamare regolarmente il cucciolo, ma di non esserne il padrone e di non offrirgli riparo in quanto il cane dorme nel cimitero.
La sorte di Bobby dipende solo dalla sentenza pronunciata dal Lord Provost (Giudice Supremo) di Edimburgo, considerando che, senza licenza e senza qualcuno che si fosse preso la responsabilità delle sue azioni, il cucciolo sarebbe stato soppresso. I bambini poveri di Edimburgo, scoperta grazie ad un coetaneo la reale situazione di Bobby e di Mr. Traill, si adoperano chiedendo un contributo economico per le strade agli altri bambini ed ai cittadini del quartiere, che sommato ai loro miseri risparmi, gli permetta di pagare la tassa del cane. Nessuno si rifiuta di contribuire ed alla fine Bobby viene dichiarato "cittadino libero" di Edimburgo, con tanto di collare e piastrina identificativa, ed adottato dalla popolazione della città.

Cast[modifica | modifica sorgente]

Il cast include Duncan Macrae nei panni dell'Agente Maclean, Freda Jackson che interpreta la vecchia custode, Moultrie Kelsall nel ruolo del Magistrato, Jameson Clark che impersona un altro agente, e Vincent Winter nella parte del piccolo Tammy.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema