Bobby Vinton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bobby Vinton
Bobby Vinton nel 1965
Bobby Vinton nel 1965
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Pop
Periodo di attività 1961 – in attività
Album pubblicati 34
Studio 31
Live 1
Raccolte 2

Bobby Vinton, pseudonimo di Stanley Robert Vinton, Jr., (Canonsburg, 16 aprile 1935), è un cantante statunitense di musica pop e rock.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Canonsburg in Pennsylvania, Bobby Vinton era figlio di un leader di una band locale molto popolare, Stan Vinton (Stanley Vintula, Sr.). A 16 anni, Bobby mise insieme la sua prima band, che suonava nei club intorno all'area di Pittsburgh. Con i soldi guadagnati, Bobby si finanziò i suoi corsi alla Duquesne University, dove studiò musica e si laureò con una specializzazione in composizione musicale. Mentre si trovava alla Duquesne, divenne abile con tutti gli strumenti della banda: pianoforte, clarinetto, sassofono, tromba, batteria e oboe.

Il debutto[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un breve periodo di tempo nell'Esercito degli Stati Uniti d'America, Bobby fu assunto dall'Epic records nel 1960 come leader del gruppo musicale: "A Young Man With A Big Band." 2 album e alcuni singles non ebbero comunque successo, e con la Epic pronta a staccare la spina, Vinton compose il suo primo single di successo sedendo letteralmente su una pila di composizioni scartate. La canzone era intitolata "Roses are Red (My Love)."

Rimase quattro settimane al primo posto della classifica delle prime 100 hit del 1962 negli USA stilata sul Billboard Hot 100, prestigiosa sezione musicale del Billboard Magazine e due settimane in Norvegia, terza in Olanda e settima in Germania. La sua canzone più famosa è "Blue Velvet" , scritta nel 1963 con la quale ottenne il primo posto nella stessa classifica delle prime 100 hit del 1963 per tre settimane. 23 anni dopo, David Lynch intitolò il suo film Blue Velvet, ispirandosi a questa canzone.

La carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1964, Vinton scrisse altre due hit che furono premiate col primo posto nella Billboard Hot 100, "There! I've Said It Again" per quattro settimane e "Mr. Lonely" (cantata anche in italiano Solo), quest'ultimo ripreso come base per la canzone “Lonely”, di Akon.

Negli anni settanta il "Principe Polacco" continuò ad entrare nelle classifiche delle migliori quaranta canzoni, in particolare con "Evr'y Day of My Life" e "Sealed With a Kiss" nel 1972. Quello stesso anno l'Epic Records decise di troncare il rapporto con l'uomo che aveva costruito la compagnia con le sue hits e terminò il contratto di registrazione di Vinton.

Risoluto, Vinton spese $50 000 dei suoi propri risparmi in una canzone scritta da solo cantata parzialmente in polacco, "My Melody of Love." Dopo che Vinton fu rifiutato da 7 delle più grandi case produttrici, l'ABC Records comprò l'idea di Vinton, e il risultato fu un single che vendette milioni di copie e che diventò la numero uno sulla lista AC nel 1974.

All'album "Melodies of Love" seguì uno show di successo che durava mezz'ora "The Bobby Vinton Show" che fu trasmesso dal 1975 al 1978. Egli recitò anche in due film con John Wayne: "Il grande Jake" e "Quel maledetto colpo al Rio Grande Express".

Nel corso della sua carriera, Vinton ha venduto oltre 75 milioni di copie e sta ancora compiendo tour al Bobby Vinton Blue Velvet Theatre, a Branson (Missouri).

Esponente del rock romantico[modifica | modifica wikitesto]

Il Billboard Magazine ha chiamato Bobby Vinton "il più celebre cantante romantico dell'"Era-Rock'". Durante i primi dieci anni dell'esistenza del rock & roll, Vinton ha avuto più numeri uno nelle classifiche di qualunque altro vocalist, incluso Elvis Presley e Frank Sinatra.

Nel riconoscimento della sua carriera di cantante, Bobby Vinton ha una stella Hollywood Walk of Fame al 6916 Hollywood Blvd.

Vinton è stato sposato dal 17 dicembre 1962 con Dolly, e hanno cinque figli (tre femmine e due maschi). Il figlio Robbie Vinton, ha interpretato il ruolo del padre Bobby nel film Quei bravi ragazzi (1990).

La città natale di Bobby Vinton, Canonsburg (Pennsylvania) è anche il luogo di nascita del più anziano cantante Perry Como. Comunque, Vinton ha sempre sostenuto di essere di Pittsburgh (la città di maggior riferimento), mentre Como fu fedele alla sua città natale dicendo di essere appunto nativo di Canonsburg.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 71579652 LCCN: n87800854