Bobby V

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bobby V
Fotografia di Bobby V
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Rhythm and blues
Periodo di attività 1996 – in attività
Etichetta Disturbing tha Peace, Def Jam, EMI, Blu Kolla Dreams
Album pubblicati 4
Studio 4
Sito web

Bobby V, vero nome Bobby Wilson (Jackson, 27 febbraio 1980), è un cantante statunitense di musica R&B. Viene anche accreditato col nome Bobby Valentino. Il cognome Valentino è stato scelto in quanto il giorno della sua nascita era prevista per il giorno di San Valentino[1] Nel Regno Unito è conosciuto col nome Bobby V-Tino per via di una causa legale con un musicista britannico che registra col nome Bobby Valentino dal 1975.[2][3]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nato a Jackson, ma cresciuto ad Atlanta[4], Bobby V inizia la sua carriera nel mondo della musica nel 1996, entrando a far parte del quartetto R&B Mista, all'epoca utilizzando il proprio vero nome Bobby Wilson.[5][6] Il gruppo pubblica un album, ma a seguito dei scarsi risultati il gruppo si scioglie nel 1997. Nel 2002, Valentino tenta di passare i provini per American Idol, ma non ce la fa.[7] Una possibilità gli arriva quando alcuni suoi demo arrivano nelle mani di Puff Daddy.[1] Bobby V diventa il primo artista R&B ad ottenete un contratto con l'etichetta Hip Hop Disturbing Tha Peace Records, e nel 2004 collabora al singolo Pimpin' All Over the World di Ludacris.[8]

L'album Bobby Valentino viene pubblicato dalla Island Def Jam e dalla Disturbing tha Peace e viene certificato disco d'oro dalla RIAA per aver venduto oltre 850,000 copie.[9] Il suo singolo di debutto Slow Down entra nella top ten della Billboard Hot 100 e raggiunge la vetta della Billboard R&B Singles. Il secondo singolo Tell Me figura il featuring di Lil Wayne. Nel 2007 viene pubblicato il secondo album di Bobby V: Special Occasion da cui vengono estratti Turn the Page e Anonymous che vede la partecipazione di Timbaland.

A luglio 2008 Bobby V firma un nuovo contratto con la EMI[10], con la quale pubblica il suo terzo album The Rebirth il 10 febbraio 2009. Il primo singolo estratto è stato Beep featuring Yung Joc, pubblicato sull'iTunes Store il 7 ottobre 2008. Per il 2010 è prevista l'uscita del quarto album Fly on the Wall.[11]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b [1] bobbyvalentino.com. Accessed September 14, 2008
  2. ^ SOHH Soulful: Bobby Valentino Saves New LP For "Special Occasion" Accessed December 3, 2007
  3. ^ Matters Musical - Bobby Valentino Accessed December 3, 2007
  4. ^ David Jeffries, Bobby Valentino - Biography in Allmusic. URL consultato il 2 novembre 2008.
  5. ^ http://www.pub.umich.edu/daily/1996/oct/10-10-96/arts/art8.html
  6. ^ http://www.hiponline.com/music-artists/mista/
  7. ^ Mariel Concepcion (March 23, 2007). Valentino Goes Back To The Drawing Board For New CD Billboard. Accessed October 7, 2008.
  8. ^ Bobby V, Def Jam Recordings, 2006, http://www.defjam.com/site/artist_bio.php?artist_id=580, accessed June 25, 2007
  9. ^ (March 26, 2007). Bobby Valentino Takes To The Hoop On X Box Live Hip Hop Reaction. Accessed August 29, 2008.
  10. ^ Bobby V Set For ‘Rebirth’ With New Label and Album singersroom.com. Accessed September 1, 2008.
  11. ^ Bobby V f. Nicki Minaj – Stilettos & T-Shirt | YouHeardThatNew

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 85539644 LCCN: no2005068491