Bob Dylan (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bob Dylan
Artista Bob Dylan
Tipo album Studio
Pubblicazione 19 marzo 1962
Durata 34 min : 14 s
Dischi 1
Tracce 13
Genere Folk
Blues
Country blues
Etichetta Columbia Records
Produttore John Hammond
Registrazione 20 novembre 1961 - 22 novembre 1961
Formati LP
Bob Dylan - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1963)

Bob Dylan è l'omonimo album di debutto del cantautore statunitense Bob Dylan. È stato pubblicato il 19 marzo 1962, dalla Columbia Records, quando Dylan aveva 20 anni. Contiene solo due canzoni composte dall'autore, il resto è composto da cover di altri artisti che avevano pubblicato lavori con la Columbia Records secondo le indicazioni di John Hammond.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Bob Dylan è uno degli album meno considerati fra tutti i lavori di Dylan. La Columbia Records non nascose il fatto che per la sua registrazione furono spesi a mala pena 402 $[1]. L'album venne prodotto da John Hammond, il quale aveva conosciuto Dylan durante le registrazioni di un album di Carolyn Hester in cui Dylan suonava l'armonica.

L'album fu registrato in soli tre pomeriggi e il risultato fu uno scarsissimo interesse da parte del pubblico.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. You're No Good - 1:40 - (Jesse Fuller)
  2. Talkin' New York - 3:20 - (Bob Dylan)
  3. In My Time of Dyin' - 2:40 - (trad. arr. Dylan)
  4. Man of Constant Sorrow - 3:10 - (trad. arr. Dylan)
  5. Fixin' to Die - 2:22 - (Bukka White)
  6. Pretty Peggy-O - 3:23 - (trad. arr. Dylan)
  7. Highway 51 Blues - 2:52 - (Curtis Jones)
  8. Gospel Plow - 1:47 - (trad. arr. Dylan)
  9. Baby, Let Me Follow You Down - 2:37 - (Rev. G. Davis, Eric von Schmidt, Dave Van Ronk)
  10. House of the Risin' Sun - 5:20 - (trad. arr. Van Ronk)
  11. Freight Train Blues - 2:18 - (trad. arr. Dylan)
  12. Song to Woody - 2:42 - (Bob Dylan)
  13. See That My Grave Is Kept Clean - 2:43 -(Blind Lemon Jefferson)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rockhall, consultato il 20/03/2009.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock