Boardwalk Empire - L'impero del crimine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(EN)
« Atlantic City, 1920. When alcohol was outlawed, outlaws became kings.[1] »
(IT)
« Atlantic City, 1920. Quando l'alcool fu messo fuorilegge, i fuorilegge divennero i re. »
(Tagline della serie)
Boardwalk Empire - L'impero del crimine
Boardwalk Empire Titoli.JPG
Immagine tratta dalla sigla originale della serie televisiva
Titolo originale Boardwalk Empire
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2010 – in produzione
Formato serie TV
Genere crime drama, period drama
Stagioni 5
Episodi 56
Durata 60 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Risoluzione 1080i
Colore colore
Audio Dolby Digital 5.1
Crediti
Ideatore Terence Winter
Soggetto Nelson Johnson
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Produttore Eugene Kelly, John Flavin, Christine Chambers, Jennifer Ames, Pepper O'Brien
Produttore esecutivo Terence Winter, Martin Scorsese, Mark Wahlberg, Tim Van Patten, Howard Korder, Stephen Levinson
Casa di produzione Leverage
Closest to the Hole Productions
Sikelia Productions
Cold Front Productions
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 19 settembre 2010
Al 26 ottobre 2014
Rete televisiva HBO
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 18 gennaio 2012
Al in corso
Rete televisiva Rai 4
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 14 gennaio 2011
Al in corso
Rete televisiva Sky Cinema 1 (st. 1-3)
Sky Atlantic (st. 4-5)
Premi

Boardwalk Empire - L'impero del crimine (Boardwalk Empire) è una serie televisiva statunitense di genere period drama creata da Terence Winter, che ha debuttato il 19 settembre 2010 sul canale via cavo HBO.

La serie, ambientata ad Atlantic City durante il proibizionismo, trae ispirazione dal saggio Boardwalk Empire: The Birth, High Times, and Corruption of Atlantic City di Nelson Johnson, a sua volta ispirato dalla vita di Enoch L. Johnson, politico e criminale del tempo. La serie combina fatti storici realmente accaduti e finzione[2].

L'episodio pilota è stato diretto da Martin Scorsese, che produce la serie assieme a Winter e all'attore Mark Wahlberg.

In Italia l'episodio pilota è stato presentato fuori concorso al Festival Internazionale del Film di Roma 2010, mentre la serie viene trasmessa a partire dal 14 gennaio 2011[3] su Sky Cinema 1 (st. 1-3) e Sky Atlantic (st. 4-5). In chiaro è trasmessa su Rai 4 dal 18 gennaio 2012.

Fino all'edizione 2013, ha ricevuto ben 40 nomination ai prestigiosi Emmy Awards, vincendo 17 statuette d'oro.

Il 9 gennaio 2014 HBO confermò che la quinta stagione della serie sarebbe stata l'ultima.[4]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Atlantic City, 1920. Con l'entrata in vigore del Proibizionismo, Enoch "Nucky" Thompson, in parte boss mafioso e in parte politico corrotto, ordisce un piano per rendere ricco lui e i suoi soci vendendo il liquore divenuto illegale. Nel frattempo, Jimmy Darmody, suo ex-protetto, torna a casa dopo aver combattuto nella Grande Guerra e inizia a frequentare un poco più che ventenne Al Capone.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 12 2010 2011
Seconda stagione 12 2011 2012
Terza stagione 12 2012 2013
Quarta stagione 12 2013 2014
Quinta stagione 8 2014 inedita

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Boardwalk Empire - L'impero del crimine.

Riconoscimenti vinti[modifica | modifica wikitesto]

Martin Scorsese, produttore e regista del pilot
Mark Wahlberg, produttore
  • Premi Emmy 2013
    • Miglior attore non protagonista per una serie drammatica - Bobby Cannavale
    • Miglior montaggio audio per una serie tv commedia o drammatica
    • Miglior montaggio audio per una serie tv
    • Miglior parrucco per una serie single-camera
    • Miglior direzione artistica per una serie single-camera
  • Premi Emmy 2012
    • Miglior regia per una serie tv drammatica - Tim van Patten
    • Migliori effetti speciali/visivi per un attore non protagonista
    • Miglior fotografia per una serie single-camera
    • Miglior direzione artistica per una serie single-camera
  • Golden Globe 2011
    • Miglior serie drammatica
    • Miglior attore in una serie drammatica - Steve Buscemi
  • Premi Emmy 2011
    • Miglior regia per una serie tv drammatica - Martin Scorsese
    • Miglior casting per una serie drammatica
    • Miglior direzione artistica per una serie single-camera
    • Migliori effetti speciali/visivi per una serie tv
    • Miglior fotografia per una serie single-camera
    • Miglior makeup per una serie single-camera (non-protesico)
    • Miglior montaggio audio per una serie tv
    • Miglior montaggio video per una serie drammatica single-camera
  • Screen Actors Guild Awards 2011
    • Miglior cast di una serie drammatica:
    • Miglior attore protagonista per una serie drammatica - Steve Buscemi
  • Directors Guild of America Award 2011
    • Miglior regia per un episodio di una serie drammatica - Martin Scorsese
  • Writers Guild of America Award 2011
    • Miglior nuova serie tv

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Boardwalk Empire | Television Review
  2. ^ Boardwalk Empire: fatti e finzione – Pt 1 | Tele-draconia
  3. ^ Boardwalk Empire in Italia da gennaio su SKY Cinema: il trailer, badtv.it, 3-11-2010. URL consultato il 3-11-2010.
  4. ^ 'Boardwalk Empire' to end this year with final season | Inside TV | EW.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione