Blot-Sven di Svezia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Blot-Sven, o Sven il Sacrificatore (... – 1087), fu re di Svezia dal 1084 al 1087.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Succedette al fratellastro cristiano Ingold I, sul trono svedese, quando Ingold I si rifiutò di commettere sacrifici pagani.

Il nome Blot significa sacrificio in lingua nordica. Blot-Sven ricevette questo soprannome poiché, in quanto pagano, permetteva che si tenessero sacrifici.

Secondo alcune fonti, Blot sarebbe stato figlio del re cristiano Haakon il Rosso. Questa supposizione sembra infondata, in quanto se ciò fosse stato vero la sposa di Blot sarebbe stata sua zia.

Altre fonti affermano che Blot-Sven fosse figlio di un nobile di Östergötland, forse un parente di re Sverker I di Svezia. Probabilmente nacque intorno al anno 1050, sposò una figlia di Stenkil.

Nell'anno 1084 governava la Svezia Ingold I, che cercò di cristianizzare la Svezia. Alcuni svedesi non accettarono questo tipo di conversione e lo deposero, eleggendo al suo posto Blot-Sven.
Ma egli non fu riconosciuto come re nel Västergötland, regione abitata da Cristiani.

Nel 1087 Ingold entrò a Uppsala con un grande esercito ed espulse Blot-Sven. Successivamente gli svedesi pagani elessero come successore Erik Årsäll, un re pagano. Ma il paganesimo era ormai in declino.

Predecessore Re di Svezia Successore Flag of Sweden.svg
Ingold I 1084 - 1087 Erik Årsäll
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie