Bloody Code

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Bloody Code[1] è un termine che indica un insieme di leggi e punizioni attive in Inghilterra dal ~1400 al ~1850. Anche se Bloody Code non è un termine coniato in quel periodo, fu dato più tardi a causa del gran numero di crimini punibili con l'esecuzione.

Pena Capitale[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni successivi al 1660, il numero dei reati passibili della pena di morte è passato da circa 50 a 160 nel 1750 a 222 nel 1815.[senza fonte] I crimini punibili con l'esecuzione in quell'epoca comprendevano anche il furto di cose al di sopra di un certo valore.[senza fonte]

Anche se tali leggi erano state fatte per spaventare i potenziali criminali, era necessario diminuire le pene, la deportazione divenne la punizione più comune. Dopo che le Colonie Americane ottennero l'indipendenza, la maggioranza dei criminali venne deportata in Australia. Si è stimato che circa un terzo di tutti i criminali condannati tra il 1788 e il 1867 furono trasportati in Australia e nella Terra di Van Diemen (ora Tasmania). Alcuni detenuti potevano evitare la deportazione se decidevano di commutare la pena nel servizio militare.

(EN)

« It is a melancholy truth, that among the variety of actions which men are daily liable to commit, no less than a hundred and sixty have been declared by Act of Parliament to be felonious without benefit of clergy; or, in other words, to be worthy of instant death »

(IT)

« È una triste verità, che tra le varie azioni che gli uomini possono fare ogni giorno, non meno di 160 sono nominate nella legge e sono considerati criminale e senza il beneficio del clero; o, in altre parole, di essere degne di morte istantanea »

(William Blackstone)

La legge si alleggerisce[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1823 venne promulgata una legge che rese la pena di morte una discezione del caso tranne che per i reati di omicidio e di tradimento. Gradualmente durante la metà del diciannovesimo secolo il numero di reati con pena capitale si ridusse, e dal 1861 i reati erano solo cinque: omicidio (sospeso nel 1965 e abolito nel 1965), pirateria (1998), incendio doloso in un cantiere navale (1971), spionaggio (1981) e alto tradimento (1998).

La polizia metropolitana di Londra, fondata nel 1829, promosse il ruolo di prevenzione della polizia come deterrente per il crimine e il disordine cittadino.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rough justice — Victorian style in BBC News, 3 agosto 2009. URL consultato il 26 aprile 2010.
  2. ^ Jean-Paul Brodeur, Eds., Kevin R. E. McCormick and Livy A. Visano, ”High Policing and Low Policing: Remarks about the Policing of Political Activities,” Understanding Policing, Canadian Scholars’ Press, 1992, pp. 284–5, 295, ISBN 1-55130-005-2.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]