Blohm & Voss BV 40

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Blohm & Voss BV 40
modello in scala di un BV 40
modello in scala di un BV 40
Descrizione
Tipo aliante da caccia
Equipaggio 1
Progettista Richard Vogt
Costruttore Germania Blohm & Voss
Data primo volo 6 maggio 1944
Utilizzatore principale Germania Luftwaffe
Esemplari 1
Dimensioni e pesi
Lunghezza 5,70 m
Apertura alare 7,90 m
Altezza 1,60 m
Superficie alare 8,40
Peso a vuoto 840 kg
Peso max al decollo 950 kg
Prestazioni
VNE 900 km/h
Vt (velocità max al traino aereo) 550 km/h
Armamento
Cannoni 2 MK 108 calibro 30 mm
Note dati riferiti al prototipo BV 40a

i dati sono estratti da Уголок неба[1]

voci di alianti presenti su Wikipedia

Il Blohm & Voss BV 40 era un aliante da caccia realizzato dall'azienda tedesca Blohm & Voss GmbH negli anni quaranta e rimasto allo stadio di prototipo.

Caratterizzato dall'adozione di una cabina di pilotaggio con postazione per il pilota in posizione prona, venne realizzato in diversi esemplari e testato per tutta la fase finale della seconda guerra mondiale senza riuscire ad essere utilizzato in combattimento.

Storia del progetto[modifica | modifica sorgente]

Lo sviluppo del BV 40 nasce da un'intuizione dell'ingegner Richard Vogt, già autore di progetti dell'aspetto anticonvenzionale, per realizzare un velivolo da intercettazione che potesse avere una ridotta area frontale. Ad esempio, l'area occupata da un caccia Focke-Wulf Fw 190, a causa della presenza del motore radiale, era all'incirca pari a 1,6 m² che permetteva di essere un obiettivo per un mitragliere avversario già ad una distanza di oltre 900 m. Eliminando quindi il motore, posizionando la cabina di pilotaggio in prossimità dell'apice anteriore della fusoliera e adottando una cabina con posto di pilotaggio prono si riduceva drasticamente la sezione anteriore a vantaggio della difficoltà di ingaggio delle armi da difesa dei velivoli nemici.[2] La velocità in picchiata avrebbe potuto raggiungere gli 800 km/h.

Nel 1943 i continui raid di bombardieri alleati nei cieli della Germania spinsero le autorità militari a cercare soluzioni originali alla minaccia. Una delle più inusuali fu il concetto di "aliante da caccia". Questo aereo, bene armato, avrebbe avuto il tempo di effettuare un paio di passaggi contro i lenti bombardieri. L'efficacia del passaggio era basata sulla potenza dell'armamento: 1 o 2 cannoni da 30mm (a seconda della versione) montati sotto le ali e con 35 colpi ciascuno. Come altri piccoli aerei tedeschi sperimentali il carrello veniva sganciato dopo il decollo e l'atterraggio avveniva su pattini (retrattili). Il progetto provò una sua discreta efficienza ma fu comunque abbandonato alla fine del 1944.

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Germania Germania

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Blohm und Voss BV.40 in Уголок неба.
  2. ^ (EN) Proned pilots in Nest of Dragons, http://www.nurflugel.com/Nurflugel/n_o_d/index2.htm, 21 gennaio 2008. URL consultato il 30 novembre 2010.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Green, William. War Planes of the Second World War, Volume One: Fighters. London: Macdonald & Co.(Publishers) Ltd., 10th impression 1972, p. 78-79. ISBN 0-356-01445-2.
  • (EN) Green, William. War Planes of the Third Reich. London: Macdonald and Jane's Publishers Ltd., 4th impression 1979, p. 100-102. ISBN 0-356-02382-6.
  • (EN) Smith, J. Richard and Kay, Anthony. German Aircraft of the Second World War. London: Putnam 7 Company Ltd., 3rd impression 1978, p. 84-88. ISBN 0-370-00024-2.
  • (EN) Wood, Tony and Gunston, Bill. Hitler's Luftwaffe, a pictorial history and technical encyclopedia of Hitler's air power in World War II. London: Salamander Books, 1977, p. 138. ISBN 0-86101-005-1.
  • (DE) Heinz J. Nowarra, Die Deutsche Luftrüstung 1933-1945, Koblenz, Bernard & Graeffe Verlag, 1993, ISBN 3-7637-5464-4.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]