Blinatumomab

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Blinatumomab
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C2367H3577N649O772S19
Massa molecolare (u) 54.1 kDa
Numero CAS [853426-35-4]
Indicazioni di sicurezza

Il blinatumomab è un anticorpo monoclonale di tipo murino, il primo appartenente ad una nuova classe di anticorpi bispecifici chiamati BiTE (bi-specific T-cell engagers), che esercitano un'azione selettiva e dirigono il sistema immunitario umano selettivamente contro le cellule tumorali.

Il blinatumomab riconosce gli antigeni CD19, presente sui linfociti B, e CD3, presente sui linfociti T e viene studiato per il trattamento di alcune forme tumorali ematologiche.[1]

Il farmaco è prodotto dalla MedImmune In., insieme alla Micromet Inc.

Meccanismo d'azione[modifica | modifica wikitesto]

Una molecola di Blinatumomab combina due siti di legame: un sito per il CD3 (parte del recettore della cellula T, TCR) sulle cellule T e un sito per il CD19, presente sulle cellule B bersaglio. Il farmaco, quindi, agisce facendo da collegamento tra questi due tipi di cellule e consentendo l'attivazione della cellula T, che esercita la propria attività citotossica sulle cellule bersaglio e le elimina.[2]

Applicazioni cliniche[modifica | modifica wikitesto]

Sono attualmente in corso alcuni Clinical Trials che utilizzano il blinatunomab in pazienti con:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) www.ama-assn.org.
  2. ^ M. Mølhøj, S. Crommer; K. Brischwein; D. Rau; M. Sriskandarajah; P. Hoffmann; P. Kufer; R. Hofmeister; PA. Baeuerle, CD19-/CD3-bispecific antibody of the BiTE class is far superior to tandem diabody with respect to redirected tumor cell lysis. in Mol Immunol, vol. 44, nº 8, marzo 2007, pp. 1935-43, DOI:10.1016/j.molimm.2006.09.032, PMID 17083975.
  3. ^ D. Nagorsen, PA. Baeuerle, Immunomodulatory therapy of cancer with T cell-engaging BiTE antibody blinatumomab. in Exp Cell Res, marzo 2011, DOI:10.1016/j.yexcr.2011.03.010, PMID 21419116.
  4. ^ (EN) Safety Study of the Bispecific T-cell Engager Blinatumomab (MT103) in Patients With Relapsed NHL - Full Text View - ClinicalTrials.gov.
  5. ^ (EN) Phase II Study of the BiTE Blinatumomab (MT103) in Patients With Minimal Residual Disease of B-precursor Acute ALL - Full Text View - ClinicalTrials.gov.
  6. ^ (EN) Micromet initiates MT103 phase 2 trial in adult ALL patients.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

BiTE[modifica | modifica wikitesto]

Blinatumomab[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]