Blank Generation (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Blank Generation
Artista The Voidoids
Tipo album Singolo
Pubblicazione 3 ottobre 1977
Durata 2 min : 45 s
Album di provenienza Blank Generation
Genere American punk
Etichetta Sire Records
SRE 1003
Registrazione 1977
Formati Singolo, Musicassetta
The Voidoids - cronologia
Singolo precedente
Another World
(1976)
Singolo successivo
The Kid with the Replaceable Head
(1979)
(EN)
« I belong to the blank generation and

I can take it or leave it each time
I belong to the ______ generation but
I can take it or leave it each time »

(IT)
« Appartengo alla generazione vuota e

Posso prendere o lasciare di volta in volta
Appartengo alla generazione ______ ma
Posso prendere o lasciare di volta in volta »

(Blank Generation, Richard Hell)

Blank Generation è un brano musicale presente nell'omonimo album di debutto del gruppo punk rock dei The Voidoids del 1977 e pubblicato come singolo estratto dal disco nello stesso anno. Si tratta di una delle canzoni fondamentali del punk americano ed ispirò non poco i Sex Pistols per il loro brano Pretty Vacant.[1]

Il brano[modifica | modifica sorgente]

Richard Hell scrisse la canzone durante la sua breve permanenza nei Television, e la eseguì dal vivo anche con un'altra band, gli Heartbreakers di Johnny Thunders nei quali rimase per qualche mese prima di formare i "Richard Hell & The Voidoids".[2]

Blank Generation, traducibile in italiano come "generazione vuota", è un vero e proprio brano-manifesto di una generazione, un inno del punk anni settanta con tutte le sue implicazioni nichiliste, l'odio verso la borghesia e i dettami della società, senza più nessun ideale. L'attacco della canzone inizia con il suono della batteria incalzante, a cui si aggiungono le chitarre distorte suonate da Robert Quine e Ivan Julian dalle quali emerge il cantato sguaiato di Hell. Il cantante esclama di sentire di appartenere alla "generazione vuota", una nuova generazione di persone senza più una strada precisa da seguire, senza un obiettivo da perseguire. Nella seconda strofa Hell sottolinea ancor di più il significato della canzone cantando intenzionalmente: «I belong to the__________ generation» lasciando così uno spazio vuoto che ognuno avrebbe potuto riempire con l'aggettivo voluto e ritenuto più consono.[3] Lo stesso termine "blank" in lingua inglese può avere infatti diversi significati come "vuoto", "bianco", "lasciato in bianco", "muto", "assente".

Tracce singolo[modifica | modifica sorgente]

SRE 1003
  1. Blank Generation (Richard Hell) - 2:45
  2. Love Comes In Spurts (Richard Hell) - 2:03

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ «I came back to England determined. I had these images I came back with, it was like Marco Polo or Walter Raleigh. I brought back the image of this distressed, strange thing called Richard Hell. And this phrase, "the blank generation". [...] Richard Hell was a definite, 100 percent inspiration, and, in fact, I remember telling the Sex Pistols, "Write a song like Blank Generation, but write your own bloody version", and their own version was Pretty Vacant». Malcolm McLaren in una intervista rilasciata per il libro Please Kill Me di Legs McNeil e Gillian McCain, Grove Press (1996), pag. 199.
  2. ^ Recensione della canzone su Allmusic
  3. ^ Richard Hell & The Voidoids “Blank Generation” « RISING STORM