Blagoje Adžić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Blagoje Adžić[1] (Lingua serba: Благоје Аџић; Pridvorica, 2 settembre 1932Belgrado, 1º marzo 2012) è stato un generale jugoslavo, poi serbo.

Il 21 settembre 1989 fu nominato Capo di Stato Maggiore dell'Armata Popolare Jugoslava e quindi responsabile delle azioni dell'esercito jugoslavo durante le guerre in Slovenia, Croazia e Bosnia ed Erzegovina. Fu poi destituito il 8 maggio 1992. È stato successivamente incriminato a Osijek per i crimini di guerra e genocidio.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ In lingua serba General-pukovnik Blagoje Adžić.
  2. ^ MUP -Tjeralice

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie