Blackburn (Lothian dell'ovest)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Blackburn
città
Localizzazione
Stato Regno Unito Regno Unito
   Scozia Scozia
Area amministrativa Lothian dell'ovest
Territorio
Coordinate 55°52′20.83″N 3°37′17.55″W / 55.872452°N 3.621542°W55.872452; -3.621542 (Blackburn)Coordinate: 55°52′20.83″N 3°37′17.55″W / 55.872452°N 3.621542°W55.872452; -3.621542 (Blackburn)
Abitanti 4 761 (2001)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Regno Unito
Blackburn

Blackburn è una città nel Lothian dell'ovest vicina a Bathgate e a 5 miglia da Livingston. È situata a circa 32 km da Edimburgo lungo la vecchia strada A8 tra Edimburgo e Glasgow.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Blackburn significa "corso d'acqua nero", dall'Old English blæc "nero" e burna "corso d'acqua". Il nome era registrato come Blachebrine nel 1152. Sviluppatasi nella rivoluzione industriale come città della piccola industria, la città di Blackburn si era originariamente caratterizzata come una città di fabbricazione del cotone.

Nella metà del XIX secolo divenne centro minerario carbonifero. I suoi pochi abitanti sono rapidamente aumentati partendo da 4302 del 1961 fino ad arrivare a 9000 nel 1965: ciò fu il risultato delle opportunità lavorative offerta da Bathgate al nord e dell'immigrazione derivante dal Glasgow Overspill Plan.

La chiusura dello stabilimento della British Leyland nel 1986 contribuì al declino dell'area, unitamente alla distruzione di molte abitazioni costruite nel 1960. La stazione ferroviaria di Bathgate è stata riaperta nel 1986 e ne è derivato un incremento della popolazione di pendolari attratti dall'opportunità di raggiungere Edimburgo in 30 minuti.

Chiese[modifica | modifica sorgente]

Nostra Signora di Lourdes è una chiesa cattolica fondata a Blackburn. È la chiesa dove lavora Susan Boyle come assistente laica.[1]

Nel villaggio si trova anche la chiesa parrocchiale di Blackburn e Seafield. Il reverendo dottor Robert Anderson è l'attuale ministro del culto. Essa ha celebrato il centenario nel giugno 2008.

Istruzione[modifica | modifica sorgente]

La città è rinomata per la St. Kentigern's Academy, che è un'ampia scuola secondaria, la quale attrae studenti da tutta la provincia.

La città è anche sede tre scuole elementari: Murrayfield Primary, Our Lady of Lourdes Primary, Blackburn Primary School, e una scuola speciale elementare/media di nome Pinewood School.

Blackburn Academy, denominazione non ufficiale della scuola secondaria, è stata chiusa nel 1991.

Sport[modifica | modifica sorgente]

Calcio[modifica | modifica sorgente]

Blackburn è la città di junior football club Blackburn United dove giocano nel Murrayfield Park vicino al centro della città.

Persone legate a Blackburn[modifica | modifica sorgente]

La città ha dato i natali a Susan Boyle. È pure conosciuta per l'australiano Michael Gallagher, vincitore di una medaglia d'oro alle paraolimpiadi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ She who laughs last - songstress Susan Boyle

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]