Bizen (provincia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Mappa delle province giapponesi con la provincia di Bizen evidenziata

Bizen (giapponese: 備前国 -no kuni) fu una provincia del Giappone situata sull'isola di Honshū ed affacciata sul Mare Interno, in quella che è oggi la parte sud orientale della prefettura di Okayama. Bizen confinava con le province di Mimasaka, Harima e Bitchu.

Il centro originale di Bizen era in quella che è la moderna città di Okayama. Fin dai primi tempi Bizen fu uno dei centri principali giapponesi per la forgiatura di spade katana. Nel Periodo Muromachi Bizen era governata dal clan Akamatsu dei Mimasaka, ma nel Periodo Sengoku era dovinato dominante il clan Urakami insediato nella città di Okayama. Più tardi furono soppiantati dal clan Ukita, il cui leader, Ukita Hideie fu uno dei reggenti nominati da Toyotomi Hideyoshi per vegliare su suo figlio. Dopo la Battaglia di Sekigahara, Tokugawa Ieyasu assegnò, per il suo aiuto, a Kobayakawa Hideaki i domini di Bizen e Mimasaka.

Durante il Periodo Edo Bizen cambiò proprietario più volte, prima di essere incorporata nel moderno sistema delle prefetture.