Bitis caudalis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Vipera cornuta del Sudafrica
Immagine di Bitis caudalis mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Sottordine Serpentes
Famiglia Viperidae
Sottofamiglia Viperinae
Genere Bitis
Specie B. caudalis
Nomenclatura binomiale
Bitis caudalis
(Smith, 1839)
Sinonimi

Vipera ocellata
A. Smith, 1838
Vipera (Cerates) caudalis
A. Smith, 1839
Vipera caudalis
A. Smith, 1839
Cerastes caudalis
Gray, 1842
Vipera caudalis
Jan, 1859
V[ipera]. (Cerastes) caudalis
Jan, 1863
Bitis caudalis
Boulenger, 1896
Cobra caudalis
Mertens, 1937
Bitis caudalis caudalis
Mertens, 1955
Bitis caudalis
Branch, 1991

La vipera cornuta del Sudafrica (Bitis caudalis (Smith, 1839)) è un serpente della famiglia dei Viperidi.[1]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Può essere grigia, marrone, rossiccia o arancione, con un corno sopra ciascun occhio. La testa è di forma triangolare, come quella della vipera comune. Il corpo piatto e le squame scabrose le permettono di insabbiarsi facilmente quando vuole sfuggire alla calura o nascondersi. Per attraversare terreni sabbiosi adotta un'andatura particolare, nota come "torsione laterale".

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Va a caccia di sera tentando di attrarre le prede contraendo le estremità della coda. Quando la preda (solitamente animali di dimensioni ridotte) è abbastanza vicina, la vipera cornuta la morde iniettandole il veleno che la paralizza e la ingoia intera come fanno tutte le altre vipere.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bitis caudalis in The Reptile Database. URL consultato il 23 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili