Bis(1,5-cicloottadiene)nichel(0)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bis(1,5-cicloottadiene)nichel(0)
Struttura del bis(cicloottadiene)nichel(0)
Nome IUPAC
bis[(1,2,5,6-η)-1,5-cicloottadiene]nickel(0)
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C16H24Ni
Massa molecolare (u) 275,06
Aspetto solido giallo
Numero CAS [1295-35-8]
Numero EINECS 215-072-0
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione 60 °C (333 K) dec
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
Tossico Facilmente infiammabile
Frasi R 11, 43, 45
Frasi S 53, 45

Il bis(1,5-cicloottadiene)nichel(0) è il composto metallorganico del nichel con formula Ni(C8H12)2. La formula è in genere abbreviata come Ni(cod)2 o Ni(COD)2. In condizioni normali è un solido giallo sensibile all'ossigeno atmosferico. Viene comunemente usato nelle sintesi chimiche come fonte di Ni(0), cioè per ottenere atomi di nichel nello stato di ossidazione zero.[1]

Il Ni(cod)2 è un complesso diamagnetico; il nichel è coordinato in modo tetraedrico ai gruppi alchene presenti nei due leganti 1,5-cicloottadiene. Si prepara per riduzione di acetilacetonato di nichel(II) anidro in presenza della diolefina:

1/3[Ni3(acac)6] + 2cod + 2AlEt3 → Ni(cod)2 + 2acacAlEt2 + C2H6 + C2H4

Ni(cod)2 è moderatamente solubile in benzene e THF.[2] I leganti cod possono essere facilmente sostituiti da fosfine, fosfiti e isocianuri.

Indicazioni di sicurezza[modifica | modifica wikitesto]

Il Ni(cod)2 è disponibile in commercio. Si sospetta che possa avere effetti cancerogeni, ma non ci sono prove certe. Può creare sensibilizzazione per contatto con la pelle.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Wilke 1988
  2. ^ Schunn et al. 1990
  3. ^ Alfa Aesar, Scheda di dati di sicurezza del Ni(cod)2. URL consultato il 7 novembre 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • R. A. Schunn, S. D. Ittel, M. A. Cushing, Bis(1,5-Cyclooctadiene)Nickel(0) in Inorg. Synth., vol. 28, 1990, pp. 94–98, DOI:10.1002/9780470132593.ch25.
  • G. Wilke, Contributions to Organo-Nickel Chemistry in Angew. Chem. Int. Ed. Engl., vol. 27, nº 1, 1988, pp. 185-206, DOI:10.1002/anie.198801851.
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia