Birkhäuser Verlag

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Birkhäuser Verlag
Logo
Stato Svizzera Svizzera
Tipo casa editrice
Fondazione 1879 a Basilea
Fondata da Emil Birkhäuser
Chiusura 2012
Sede principale Basilea
Prodotti libri
Sito web www.birkhauser.com/

Birkhäuser Verlag era una casa editrice che pubblicava principalmente testi per l'architettura, paesaggio e design. Nel 2010 è stata acquistata dalla spagnola "Actar".[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Emil Birkhäuser (1850-1930) nacque in Turingia. Nel 1879, dopo aver avuto un negozio a Basilea di tipografie, aprì la casa editrice che portava il suo nome. Tra i primi testi pubblicati ci fu una serie di immagini sulla storia del pittore Karl Jauslin.[2] La produzione aumentò con la pubblicazione di riviste, monografie e libri di testo. Nel 1979 fu aperta una filiale a Boston e la casa editrice cominciò a pubblicare anche sul mercato americano.

La casa editrice è fallita per difficoltà economiche nel marzo 2012.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jetzt offiziell: Springer zum Birkhäuser-Verkauf an Actar, boersenblatt.net. URL consultato il 31-03-2012.
  2. ^ Hildegard Gantner-Schlee: Karl Jauslins Illustrationen zur Schweizergeschichte. Sonderschrift der SAGW, Universitätsverlag Fribourg, 1987
  3. ^ Konkursverfahren für Birkhäuser, boersenblatt.net. URL consultato il 31-03-2012.