Birdwatching

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il birdwatching (in italiano osservazione degli uccelli) è un hobby inerente all'osservazione e allo studio degli uccelli in natura. È sinonimo del termine birding, usato negli Stati Uniti d'America, che comprende, oltre all'osservazione, anche l'ascolto e il riconoscimento dei canti.

Colui che pratica il birdwatching viene chiamato birdwatcher (o birder).

Birdwatcher all'opera

Quando osservare gli uccelli[modifica | modifica wikitesto]

Il birdwatching è un'attività che può essere svolta tutto l'arco dell'anno. Per praticare quest'hobby sono essenziali un binocolo e una guida di riconoscimento. Le specie di uccelli osservabili in Italia sono oltre 500: ciascuna con piumaggi, canti e comportamenti differenti e tipici. Il birdwatching racchiude in sé molte conoscenze: distinguere il canto, il verso, riconoscere la sagoma dell'uccello in volo o da posato, avere nozioni sul suo comportamento e sulla sua biologia. Un fenomeno che permette di osservare le specie più insolite è la migrazione. Molti uccelli si spostano per riprodursi, per cercare cibo e per vincere condizioni climatiche proibitive. Grazie a questo è possibile osservare, oltre agli uccelli stanziali (che non migrano), i migratori, cioè le specie che stanno migrando e che si trovano in quell'area solo di passaggio.

Dove osservare gli uccelli[modifica | modifica wikitesto]

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'osservazione degli uccelli può avvenire in luoghi completamente differenti. I tipi di ambiente in cui essa viene praticata sono generalmente:

Generalmente i birdwatcher amano gli ambienti naturali, ma anche in città è possibile osservare gli uccelli stanziali, migratori stagionali e di passo.

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

Sono presenti numerose oasi gestite dalla Lega Italiana Protezione Uccelli e WWF su tutto il territorio nazionale, oltre a parchi nazionali, parchi regionali, riserve regionali, e altre aree naturali protette nei quali praticare questa attività, tra le quali:

Nel resto del mondo[modifica | modifica wikitesto]

Europa[modifica | modifica wikitesto]

Asia[modifica | modifica wikitesto]

  • Malesia e Indonesia
    • le foreste del Borneo sono caratterizzate da notevole biodiversità, ma, a causa dell'intricata vegetazione, è difficile scorgere uccelli
  • ...

Africa[modifica | modifica wikitesto]

America[modifica | modifica wikitesto]

Birdwatching in Florida

Oceania[modifica | modifica wikitesto]

Antartide[modifica | modifica wikitesto]

Nelle zone costiere e nelle isole si possono avvistare enormi branchi di pinguini in particolare i pinguini imperatore (Aptenodytes forsteri), oltre a numerosi uccelli marini.

Abbigliamento e attrezzatura[modifica | modifica wikitesto]

L'abbigliamento dipende ovviamente dal clima nel quale si desidera praticare birdwatching. Comunque è consigliabile un abbigliamento comodo e non troppo appariscente rispetto all'ambiente circostante.

L'osservazione avviene generalmente tramite l'ausilio di binocolo (consigliabile almeno 7x) o cannocchiale montato su cavalletto.

Può essere utile (osservando specie sospettose diventa indispensabile) un "capanno" che può essere fatto con un semplice telo mimetico da portare come un mantello che copra la testa e lasci solo un'apertura per il binocolo o il teleobiettivo o anche una struttura fissa più sofisticata e più comoda per il birder all'interno.

Ogni appassionato di birdwatching ha una guida che aiuta al riconoscimento degli uccelli avvistati. Esistono guide di amplio raggio e, per questo motivo, con schede molto stringate oppure di dimensione piuttosto scomoda. Per alcune aree esistono guide che si riferiscono solo alla fauna locale con cartine ed informazioni più dettagliate.

Coloro che desiderano tenere traccia degli avvistamenti possono farlo utilizzando un taccuino oppure apposite check-list con le specie già scritte e nella quale vengono spuntate quelle avvistate, indicando il numero e qualche altra informazione. In alcuni capanni costruiti appositamente per il birdwatching potrebbero essere presenti una sorta di diari per potere tenere memoria degli avvistamenti e delle specie presenti durante l'arco dell'anno.

Fotografia[modifica | modifica wikitesto]

Molti birdwatcher uniscono all'osservazione anche l'hobby della fotografia utilizzando obiettivi molto potenti e luminosi. Sono consigliati corpi macchina di tipo reflex abbinati ad ottiche di lunghezza focale non inferiore a 300 o 400 mm (per la pellicola formato 35mm), possibilmente ma non obbligatoriamente stabilizzate e autofocus. Obbligatorio, invece, l'uso di un treppiede. Alcuni cannocchiali possono essere montati come teleobiettivi della macchina fotografica. La tecnica che consente di ottenere foto ad ingrandimenti molto elevati abbinando una fotocamera digitale (compatta o reflex) ad un cannocchiale è detta digiscoping.

Media[modifica | modifica wikitesto]

  • L'episodio n. 8 della 14ma stagione dell'Ispettore Barnaby, Un uccello raro, è incentrato sul Birdwatching.
  • Il film Un Anno da Leoni - The Big Year ruota attorno ad una sfida di birdwatching.
  • Il film A Birder's Guide to Everything (2013) con Ben Kingsley racconta le avventure di un gruppo di giovanissimi birdwatcher alla ricerca di un esemplare di anatra ritenuto estinto.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luciano Ruggieri e Igor Festari (a cura di), Birdwatching in Italia, Franco Muzzio editore, 2013, ISBN 978-88-7413-254-6
  • Mullarney, Zetterstrom, Svensson, Guida degli uccelli d'Europa, Nord Africa e vicino oriente, 2013,(22X32) ISBN 978-88-6694-021-0
  • Svensson, Mullarney, Zetterstrom, Guida degli uccelli d'Europa, Nord Africa e vicino oriente, 2012,(13,5X19.5) ISBN 978-88-6694-000-5
  • Detlef Singer, Birdwatching facile, Ricca editore, 2012, ISBN 978-88-6694-008-1
  • Diershke Volker, Che uccello è questo?, Franco Muzzio editore, 2012, ISBN 978-88-7413-244-7
  • Giuseppe Brillante, Il taccuino del birdwatching, Franco Muzzio Editore, 2012, ISBN 978-88-7413-241-6
  • Giuseppe Brillante, Birdwatching in Europa, Franco Muzio Editore, 2011 ISBN 978-88-7413-237-9
  • Luciano Ruggieri e Igor Festari,A Birdwatcher's guide to Italy, Lynx Edicions, Barcelona, 2006. ISBN 84-87334-86-5
  • Peter Hayman e Rob Hume La nuova guida del Birdwatcher, Franco Muzio editore, 2003 (collana Pocket Guide)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]