Biotipologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La biotipologia è una branca della medicina che si occupa della classificazione e dello studio dei tipi di costituzione ed esamina i rapporti esistenti tra caratteristiche morfologiche e funzionali e stati patologici a cui i diversi tipi costituzionali sono predisposti. Esistono diverse scuole di classificazione, ma tutte riconoscibili sotto l'aggettivo di biotipi, biotipi costituzionali, morfotipi, o somatotipi.

« [La biotipologia è] la scienza che si occupa di tutto quel complesso particolare di manifestazioni vistali, d'ordine anatomico, umorale, funzionale, psicologico, dalla cui sintesi diagnostica possiamo riconoscere il tipo strutturale-dinamico di ciascun individuo[...]La biotipologia è, in altri termini, la scienza e dell'architettura e dell'ingegneria del corpo umano individuale (Nicola Pende)[1] »

Alcune scuole[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Nicola Pende. Trattato di biotipologia umana individuale e sociale - con applicazioni alla medicina preventiva, alla clinica, alla politica biologica, alla sociologia. Milano, Vallardi. p. 1-2