Bill Scanlon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bill Scanlon
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 77 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 296 - 258
Titoli vinti 7
Miglior ranking 9° (9 gennaio 1984)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open QF (1980)
Francia Roland Garros 2T (1977, 1979)
Regno Unito Wimbledon QF (1979)
Stati Uniti US Open SF (1983)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 99 - 152
Titoli vinti 3
Miglior ranking 132° (13 luglio 1987)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (1977, 1988)
Francia Roland Garros 2T (1979, 1987)
Regno Unito Wimbledon 2T (1979)
Stati Uniti US Open 2T (1976, 1980, 1981, 1983)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon 1T (1987)
Stati Uniti US Open 1T (1980)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Bill Scanlon (Dallas, 13 novembre 1956) è un ex tennista statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Prima di passare tra i professionisti ottiene buoni risultati a livello universitario. Alla Trinity University è stato un All-American nel 1975 e 1976[1] e, sempre nel 1976, ha conquistato un titolo NCAA superando Peter Fleming in finale.[1]
Conquista il primo titolo tra i professionisti a Maui nel 1978 dove era stato eliminato nelle qualificazioni ma è stato ripescato come Lucky loser.[1] Sulla strada verso il primo titolo ha eliminato le teste di serie numeno 2 (Harold Solomon), numero 5 (John McEnroe) e in finale Peter Fleming.
Ottiene come miglior risultato nei tornei del Grande Slam una semifinale agli US Open 1983 dove si arrende al futuro vincitore Jimmy Connors.
In carriera conquista sette titoli in singolare e tre nel doppio maschile, raggiunge la nona posizione in classifica nel 1984.[2]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (7)[modifica | modifica wikitesto]

Nr. Anno Torneo Superficie Avversario in finale Risultato
1. 1978 Stati Uniti Hawaiian Open, Maui Cemento Stati Uniti Peter Fleming 6-2, 6-0
2. 1979 Stati Uniti Hawaiian Open, Maui (2) Cemento Stati Uniti Peter Fleming 6-1, 6-1
3. 1981 Australia Heineken Open, Auckland Cemento Stati Uniti Tim Wilkison 6-7, 6-3, 3-6, 7-6, 6-0
4. 1981 Stati Uniti WCT Invitational, Salisbury Sintetico India Vijay Amritraj 3–6, 6–2, 6–4, 3–6, 6–4
5. 1981 Thailandia Bangkok Tennis Classic, Bangkok Sintetico Svezia Mats Wilander 6-2, 6-3
6. 1982 Svizzera Zurich WCT, Zurigo Sintetico Stati Uniti Vitas Gerulaitis 7-5, 7-6, 1-6, 0-6, 6-4
7. 1986 Stati Uniti Hall of Fame Tennis Championships, Newport Erba Stati Uniti Tim Wilkison 7-5, 6-4

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (3)[modifica | modifica wikitesto]

Nr. Anno Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Risultato
1. 1977 Stati Uniti Ocean City Open, Ocean City Cemento URSS Aleksandre Met'reveli Stati Uniti John McEnroe
Stati Uniti Cliff Richey
7-6, 6-3
2. 1977 Australia Brisbane International, Brisbane Erba Stati Uniti Vitas Gerulaitis Australia Malcolm Anderson
Australia Ken Rosewall
7-6, 6-4
3. 1987 Australia South Australian Open, Adelaide Erba Cecoslovacchia Ivan Lendl Australia Peter Doohan
Australia Laurie Warder
6-7, 6-3, 6-4

Record[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Bill Scanlon, Bad News for McEnroe: Blood, Sweat, and Backhands with John, Jimmy, Ilie, Ivan, Bjorn, and Vitas, St. Martin's Press, 2004.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c atpworldtour.com, Biografia sul sito Atp. URL consultato l'11 maggio 2012.
  2. ^ atpworldtour.com, ATP Rankings History - 1984. URL consultato l'11 maggio 2012.
  3. ^ cnn.com, Almost golden, 22 marzo 2001. URL consultato l'11 maggio 2012.
  4. ^ Mattia Fontana, Errani senza un punto nel primo set, yahoo.com, 30 giugno 2012. URL consultato il 30 giugno 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]