Big Country

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Big Country
Fotografia di Big Country
Paese d'origine Scozia Scozia
Genere New wave
Pop rock
Alternative rock
College rock
Periodo di attività 1981-2000
Album pubblicati 26
Studio 9
Live 9
Raccolte 8
Sito web

I Big Country sono un gruppo di musica rock formatosi nel 1981 e scioltosi ufficialmente nel 2000. Assieme a gruppi quali U2, The Alarm e Simple Minds sono risultati tra i più popolari gruppi di musica rock nella Gran Bretagna negli anni ottanta.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I Big Country nascono nei primissimi anni ottanta in Scozia, a Dunfermline, grazie all'incontro di Stuart Adamson (chitarra, voce, e autore principale, morto suicida nel 2001), ex membro della punk band The Skids e Bruce Watson (chitarra). A questi si associano due dei più noti session man in circolazione: il batterista Mark Brzezicki ed il bassista, Tony Butler.

Progetto musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il loro progetto musicale consisteva nell'unire temi ispirati alla musica popolare scozzese ad un contesto musicale post-punk. Quello che differenzia il suono dei Big Country da quello di altri gruppi di ispirazione folk (come i Pogues, i Waterboys o i New Model Army), è che essi non abbandonano le sonorità rock per aggiungere strumenti tradizionali, ma, decidono di riprodurre con le chitarre elettriche le sonorità delle cornamuse, dei flauti o dei violini. Questo particolare connubio, crea un suono estremamente originale che diventerà, col passare del tempo, il loro marchio di fabbrica, ma anche un limite invalicabile alle loro scelte stilistiche. I primi 4 album (The Crossing, Steeltown, The Seer e Peace in our Time) sono comunque un successo, e scalano le classifiche europee ed americane. Ciò nonostante con l'arrivo degli anni novanta il loro sound appare datato e la loro popolarità si riduce notevolmente, pur continuando a produrre album e soprattutto a suonare dal vivo per oltre 10 anni. Dal punto di vista delle liriche, i temi trattati sono principalmente di carattere sociale, in una Gran Bretagna divisa in due dalla politica di Margaret Thatcher e ferita dal conflitto delle Falkland.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • I Big Country sono considerati fra i più genuini esponenti del rock scozzese, ma nessuno dei suoi componenti è nato in Scozia: Stuart Adamson è nato a Manchester, Bruce Watson a Timmins, Ontario (Canada), Mark Brzezicky nel Berkshire in Inghilterra e Tony Butler a Londra.
  • I Big Country erano nella lista degli artisti che dovevano esibirsi al Live Aid del 1985, ma per motivi di tempo, la loro esibizione è stata cancellata all'ultimo momento; hanno comunque preso parte all'esecuzione finale di Do They Know It's Christmas?.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album ed EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Posizione in classifica Album
U.S. Hot 100 U.S. Modern Rock U.S. Mainstream Rock UK Singles Chart
1982 Harvest Home - - - 91 The Crossing
1983 Fields Of Fire 52 (1984) - - 10 The Crossing
1983 In A Big Country 17 - 3 17 The Crossing
1983 Chance - - - 9 The Crossing
1984 Wonderland 86 - 48 8 Wonderland EP
1984 East of Eden - - - 17 Steeltown
1984 Where the Rose Is Sown - - - 29 Steeltown
1985 Just a Shadow - - - 26 Steeltown
1986 Look Away - - 5 7 The Seer
1986 The Teacher - - - 28 The Seer
1986 One Great Thing - - - 19 The Seer
1988 King of Emotion - 11 20 16 Peace in Our Time
1989 Peace in Our Time - - - 39 Peace in Our Time
1993 The One I Love - 17 34 - The Buffalo Skinners

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk