Biblioteca nazionale di Torino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Biblioteca nazionale Universitaria
Biblioteca nazionale Universitaria
Facciata della Biblioteca nazionale su piazza Carlo Alberto
Indirizzo piazza Carlo Alberto, 3

10123 Torino Italia

Tipo Pubblica - Universitaria
Sito Sito ufficiale

La Biblioteca nazionale universitaria di Torino è una delle più importanti biblioteche italiane. La sede, in piazza Carlo Alberto, di fronte a palazzo Carignano, è stata interamente ricostruita tra il 1958 e il 1973.

La biblioteca appartiene al Ministero per i Beni e le Attività Culturali e partecipa al Servizio bibliotecario nazionale (SBN).

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le sue origini risalgono al 1720, quando Vittorio Amedeo II di Savoia diede vita alla Regia Biblioteca Universitaria, frutto dell'unione della raccolta libraria dell'ateneo torinese e del fondo ducale sabaudo. Tra i secoli XVIII e XIX, nell'ottica di sostegno all'attività scientifica promosso dai Savoia, alla biblioteca confluirono molti lasciti e acquisizioni, tra cui, nel 1824, quello dei manoscritti dello Scriptorium dell'abbazia di San Colombano a Bobbio.

Dichiarata biblioteca nazionale nel 1873, alla fine dell'Ottocento accoglieva 250.000 volumi, 4.200 manoscritti e 1.000 incunaboli. Il 26 gennaio 1904 un incendio distrusse metà dei manoscritti - alcuni di estrema rarità e valore - e 30 mila volumi. Gli effetti dei bombardamenti del 1942 danneggiarono ulteriormente parte dei volumi a stampa custoditi nella biblioteca.

La vecchia sede della Biblioteca nazionale universitaria è stata distrutta durante la seconda guerra mondiale.

La nuova sede è stata costruita nell’area delle ex-Scuderie di palazzo Carignano in piazza Carlo Alberto. Nel 1958, in seguito a concorso, il progetto e la direzione lavori sono stati fatti dagli architetti Massimo Amodei, Pasquale Carbonara, Italo Insolera, Aldo Livadiotti, Antonio Quistelli, conservando su Piazza Carlo Alberto, la superstite facciata delle scuderie e costruendo invece interamente ex novo il restante fabbricato.

Patrimonio[modifica | modifica sorgente]

Nel 2011 la Biblioteca nazionale universitaria di Torino possedeva 763.833 volumi a stampa, 2.095 periodici in corso, 4.554 manoscritti, 1.603 incunaboli e 10.063 cinquecentine.[1] Tra i manoscritti la raccolta di brani musicali spagnoli detta Cancionero de Turín.

Immagini[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ministero dei Beni e delle Attività culturali - Ufficio Statistica - Anno 2011

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • G. Ratti, Dal libro alla biblioteca. Le biblioteche pubbliche, Alessandria, Dell'Orso, 1993

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Coordinate: 45°04′06.2″N 7°41′12.92″E / 45.068389°N 7.686922°E45.068389; 7.686922