Bibliopegia antropodermica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La copertina del volume ottocentesco Dei destini dell'anima del poeta francese Arsène Houssaye e conservata nella biblioteca dell'Università di Harvard è rilegata in tessuto cutaneo umano

La bibliopegia antropodermica è una tecnica di rilegatura di un libro utilizzando pelle umana.[1] Tale tecnica, oggi caduta in disuso, ha avuto la sua massima applicazione nel XIX secolo.

Tra i testi che venivano rilegati in pelle umana, vi erano le confessioni rilasciate in ambito penale da colpevoli di delitti o delle semplici persone che facevano tale richiesta per essere ricordate dai propri familiari.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ www.ilsecoloxix.it
  2. ^ www.unionesarda.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura