Bibbia di Washington

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Bibbia di Washington è la Bibbia utilizzata per la prima volta dal presidente degli Stati Uniti d'America George Washington per il suo giuramento in occasione della cerimonia di insediamento come presidente il 30 aprile 1789.

Dipinto della cerimonia di insediamento di George Washington

La Bibbia di Washington è stata successivamente utilizzata anche da altri presidenti: Warren G. Harding (4 marzo 1921), Dwight D. Eisenhower (20 gennaio 1953), Jimmy Carter (20 gennaio 1977) e George H. W. Bush (20 gennaio 1989). Anche George W. Bush avrebbe dovuto giurare sulla Bibbia di Washington, ma la pioggia non lo consentì.

Il volume è di proprietà della loggia massonica St. John N°1 di New York. E proprio a questa loggia è legato il giuramento di George Washington: Jacob Morton, capo cerimoniere ed anche Maestro Venerabile della loggia St. John N°1, accortosi della mancanza di un volume della Bibbia sul quale poter prestare giuramento, si recò personalmente presso i locali della propria loggia e procurò il volume sul quale il presidente giurò.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]