Bhaktapur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Bhaktapur
municipalità
भक्तपुर - Bhaktapura
Bhaktapur – Veduta
Localizzazione
Stato Nepal Nepal
Regione Centrale
Zona Bagmati
Distretto Bhaktapur
Territorio
Coordinate 27°40′N 85°25′E / 27.666667°N 85.416667°E27.666667; 85.416667 (Bhaktapur)Coordinate: 27°40′N 85°25′E / 27.666667°N 85.416667°E27.666667; 85.416667 (Bhaktapur)
Altitudine 1 341 m s.l.m.
Superficie 6,88 km²
Abitanti 80 000
Densità 11 627,91 ab./km²
Altre informazioni
Lingue nepalese, newari
Fuso orario UTC+5:45
Cartografia
Mappa di localizzazione: Nepal
Bhaktapur
Sito istituzionale

Bhaktapur (भक्तपुर - Bhaktapura), anche conosciuta come Bhadgaon o Khwopa, è un'antica città newari nella parte est della valle di Kathmandu, in Nepal. Le coordinate geografiche sono 27.67°N; 85.43°E.

Si trova nel distretto di Bhaktapur e ha circa 80 000 abitanti. È una delle 58 municipalità del Nepal, costituita nell'anno nepalese 2006 (1950 d.C.).

Fondata nel XII secolo da re Ananda Deva Malla, divenne capitale del regno Malla. Fu costruita a forma di triangolo ai cui estremi sorgevano tre templi dedicati al dio Ganesh, protettore della città. A partire dal secolo XVI Bhaktapur dominò politicamente ed economicamente il Nepal e fu un importante centro di transito carovaniero sulla rotta tra India e Tibet. In questo periodo fiorì quindi anche come centro commerciale. Sul finire del XVIII secolo, in contemporanea con l'invasione dei Ghorka, perse il ruolo di dominio sul Nepal ma si mantenne a lungo indipendente.

Oggi è un sito archeologico patrimonio dell'umanità dell'Unesco, tra i più visitati del Nepal, famoso soprattutto per la sua piazza (Durbar Square). Qui si trova il Palazzo delle 55 finestre costruito nel XV secolo da re Yakshya e rimodellato nel XVII secolo da re Bhupatendra, sempre della dinastia Malla. L'intera parte storica è in stile newari ed è punteggiata da diversi templi a pagoda (tra cui quello dedicato a Pashupati e quello di Vatsala: La pagoda più famosa è tuttavia Nyatapola, fatta costruire nel 1702 da Bhupatendra e dedicata a Siddhilaxmi, la dea madre del Tantra.

Il centro storico di Bhaktapur è stato parte restaurato alla fine del XX secolo grazie a un progetto tedesco.

La cittadina è ancora un importante centro religioso induista (il suo nome significa la città dei devoti) e ogni anno, in autunno, vi si tiene la festa del Deasin, con sacrifici animali alla dea Durga.

Molti anziani della zona parlano ancora l'antica lingua newari (d'origine tibeto-birmana) anziché il nepalese.

Bhaktapur è nota in Nepal anche per la particolare qualità del suo yogurt.

Raggiungibile in circa mezz'ora di automobile dalla capitale, è visitabile dagli stranieri solo a pagamento (10 dollari).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]