Bhaga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bhaga (भागा) è un termine Sanscrito il cui significato è signore, padrone, ma usato anche per indicare ricchezza o prosperità. La sua origine è remota, e termini provenienti dalla medesima radice indoeuropea si trovano in molte lingue di origine indoeuropea: in greco Zeus bagaious, in avestico Bagha, in persiano antico Baga, nell'Antico slavo ecclesiastico Bogu e Bogatu, in lingua lituana Bogotas e Nabagas[1].

Significati[modifica | modifica wikitesto]

In Avestano il termine bagha ha un significato incerto, ma viene usato per definire un "signore o un padrone". Dall'aggettivo segue il sostantivo, e tale termine potrebbe diventare l'epiteto del nome precedente, ad esempio Signor X. In alternativa, potrebbe essere parte di un composto dvandvah, cioè letto come "X e Baga", che implicherebbe Baga quale figura specifica[2].

Nelle lingue slave il termine è trasformato in bogu e in persiano bagha[3]. Questa parola bogu in slavo indica indistintamente le divinità, e un altro termine, affine al Devitico daeva, è usato per indicare il dio creatore, Rod, equivalente slavo di Brahma. La semantica è simile a quella della parola "lord" lingua inglese, (da hlaford ossia pane guardiano), con l'idea che tra le funzioni di un capo o leader vi sia la distribuzione delle ricchezze tra i suoi seguaci. Il nome della città Baghdad condivide le sue origini con il persiano Medio Baga: baga-dati o dono divino, in persiano moderno: Baghdad.

Tre le divinità vediche Bhaga è uno degli Aditya, e rappresenta la divinità della ricchezza e del matrimonio. Nel Rigveda Bhaga è il dio che sovrintende alla distribuzione dei beni e al destino di ogni uomo in relazione al suo merito. La parola sembra affine a Bhagavan e Bhagya, termini usati in diverse lingue indiane per indicare, rispettivamente Dio e destino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ cfr. pag 215 S. Bhattacharji (1970)
  2. ^ Ahura Mazda per varie considerazioni
  3. ^ cfr. pag. 8 A. Macdonell (1898)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arthur Anthony Macdonell,Vedic Mythology, Motilal Banarsidass Publ., 1898
  • Sukumari Bhattacharji, The Indian Theogony:A Comparative Study of Indian Mythology from the Vedas to the Purāṇas, CUP Archive, Feb 2, 1970
linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica