Bet (lettera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Benedizione, Berakhot e Bereshit.
La lettera fenicia bet

Bet beth, beh, o vet è la seconda lettera dell'alfabeto fenicio e di quello ebraico(ב). È inoltre la lettera di molti alfabeti semitici, tra cui l'aramaico, l'arabo (bāʾ ب) e il siriaco ܒ. Il suo valore fonetico è [ b ]. Segue la aleph e precede la gimel. Nella lingua fenicia, il suo significato era "casa" – riflesso anche nelle altre lingue semitiche (arabo bayt, accadico bītu, bētu, ebraico: bayiṯ, fenicio bt ecc.; tutti derivanti dal protosemitico *bayt-), e sembra esser derivato da un pittogramma di una casa dell'Età del bronzo per acrofonia. In ebraico, nella forma base ha pronuncia V come in vento; se mostra un punto all'interno, ha pronuncia B, come in buono.[1]

La bet è la prima lettera della Torah, in quanto iniziale della parola בראשית (Bereshit, che significa per prima cosa). La spiegazione dell'uso della seconda lettera all'inizio della opera che rappresenta il primo fondamento della religione ebraica non è casuale: la prima lettera non compete all'uomo (e la Torah è stata scritta, se pure come azione meccanica, da un uomo, Mosè), ma a Dio, che è il Primo per antonomasia.[2]

La lettera fenicia ha originato la Beta greca, la B latina e il cirillico Б, В.

Bet/Vet ebraica[modifica | modifica sorgente]

Varianti ortografiche
Vari font tipografici Corsivo
ebraico
Carattere
Rashi
Serif Sans-serif Monospazio
ב ב ב Hebrew letter Bet handwriting.svg Hebrew letter Bet Rashi.png

Ortografia ebraica compitata: בֵּית

Questa lettera ebraica rappresenta due fonemi differenti: un suono "b" (/b/) (bet) e un suono "v" (/v/) (vet). I due si distinguono dal punto (chiamato dagesh) al centro della lettera con suono /b/ e non per quello con suono /v/.

Questa lettera è chiamata bet e vet, secondo la moderna pronuncia ebraica israeliana, bet e vet (/bɛjt/), in Israele e dalla maggioranza degli ebrei fluenti in ebraico, sebbene alcuni aschenaziti la pronuncino beis e veis (/bejs/). Viene inoltre chiamata beth, secondo la pronuncia ebraica tiberiense, nei circoli accademici.[1]

In ebraico moderno la frequenza d'uso di bet, tra tutte le lettere, è del 4.98%.

Variazioni[modifica | modifica sorgente]

Nome Simbolo IPA Traslitterazione Esempio
Vet ב /v/ v voto
Bet בּ /b/ b barca

Bet con punto[modifica | modifica sorgente]

בּ

Quando la Bet ha un "punto" al suo centro, noto come dagesh, allora rappresenta la /b/. Esistono varie regole nella grammatica ebraica che stipulano quando e perché venga usata un punto dagesh.[1]

Bet senza punto (Vet)[modifica | modifica sorgente]

ב

Quando questa lettera appare come ב senza il punto dagesh ("punto") al suo centro, allora rappresenta una Fricativa labiodentale sonora: /v/.

Significato[modifica | modifica sorgente]

Nella ghematria, Bet rappresenta il numero 2 (due).[3]

Come prefisso, la lettera bet può servire da preposizione col significato di "in", "a", o "con".

Bet è la prima lettera della Torah. Poiché Bet rappresenta il numero 2 nella ghematria, si afferma che ciò simbolizzi che ci siano due parti nella Torah: la "Torah Scritta" e la "Torah Orale".

La lettera alla base presenta una parte oltre la linea verticale come se "dicesse": vengo dal/da un Luogo.

Rashi sostiene che la lettera è chiusa da tre lati e aperta ad un lato: ciò accade per insegnare che si può chiedere quello che sia accaduto dopo la Creazione, ma non quello che accadde prima, o quello che avvenga nell'alto dei cieli o in basso sulla Terra[4]

La Torah scritta inizia con tale lettera, anche iniziale della parola ebraica Berakhah, "Benedizione".

Nella Teoria degli insiemi il "Numero beth" viene utilizzato per indicare una particolare successione di numeri cardinali.[5].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Genya Nahmani Greppi, Grammatica ebraica, Vallardi, 2005, ss.vv. ISBN 978-8882119546. Vedi anche Pietro Magnanini & P. Paolo Nava, Grammatica della lingua ebraica, ESD, 2008. ISBN 978-8870946826
  2. ^ Cfr. anche "L’alfabeto ebraico: dalla àlef alla vav", su biblistica.org
  3. ^ Tabella della Ghematria.
  4. ^ "Pensieri della Torah", su Pensieri di Torà.
  5. ^ In italiano il nome della lettera è bet, ma in matematica si usa scrivere beth, come nella letteratura anglofona e germanica, similmente a quanto avviene per i numeri aleph.

Altri nomi[modifica | modifica sorgente]

  • Vet
  • Beth

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Linguistica