Bertram Boltwood

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bertram Borden Boltwood (Amherst, 27 luglio 1870Hancock Point, 15 agosto 1927) è stato un chimico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I suoi nonni erano venuti dalla Gran Bretagna due secoli prima ed erano una famiglia di primo piano nel New England. Figlio di un avvocato, morto quando "Bolty" aveva solo due anni. Cresciuto come figlio unico assieme alla madre nella sua città natale di Castleton-on-Hudson, New York. La famiglia di sua madre veniva in America da HAD in Olanda, anche nel XVII secolo. La madre Boltwood non era ricca, ma benestante e volle mandarlo ad una scuola privata adatta alla sua posizione sociale. Entrò al Liceo Scientifico di Yale Sheffield nel 1889 e al termine dei tre anni prese la qualifica. Dopo altri 2 anni di lavoro post-laurea a Monaco di Baviera, per specializzarsi in tecniche analitiche. Si è laureato alla Scuola Scientifica Sheffield nel 1892, poi ha studiato a Yale e Leizig. Dove ha ricevuto il dottorato nel 1897. Boltwood lavora all'Università di Yale e vi insegna per il resto della sua vita, servendo 1910-1927 come docente di Radiochimica. Un esperto in tecnica di laboratorio e apparecchi, assieme a Gave si occupa di energetica e della costruzione del Laboratorio di Fisica Sloane ed il Laboratorio di Chimica Sterling, entrambi a Yale. Inizio importanti ricerche su elementi radioattivi (scoprì ionio, un isotopo del torio, che si pensava essere un nuovo elemento) e pioniere nella datazione radioattiva degli strati geologici. Boltwood fu la prima persona ad utilizzare la U / Pb metodo di datazione dei minerali. Ha pubblicato i risultati nel 1907, ha datato 535 milioni di anni un campione di uraninite e pegmatite a Branchville, Connecticut e 2200 milioni di anni per uno torianite del Ceylon (oggi Sri Lanka). Questa ambiguità ha dimostrato che l'età della terra doveva essere almeno 2 miliardi di anni, in accordo con biologi evoluzionisti e geologi Morì nel 1927, all'età di 57. Il boltwoodite è il minerale di uranio chiamato così in suo onore nel 1956.

Letteratura : http://www.minrec.org/labels.asp?colid=196

Controllo di autorità VIAF: 61627443 LCCN: n90649531