Bernhard Frank

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bernhard Frank (Francoforte sul Meno, 15 luglio 191329 giugno 2011) è stato un ufficiale delle SS tedesco.[1] È stato tenente colonnello (Obersturmbannführer) ed è conosciuto per aver messo agli arresti domiciliari il 25 aprile del 1945 il gerarca nazista Hermann Göring su ordine di Adolf Hitler senza poi eseguire gli ordini successivi, quindi alla sua esecuzione capitale.

Partecipò alla Seconda Guerra Mondiale e fu responsabile di massacri di ebrei in Ucraina.[2][3][4]

Fu uno dei pochi ufficiali delle SS a partecipare ai riti che si tenevano al castello di Wewelsburg[5].

Scrisse nel dopoguerra il libro: Hitler, Göring and the Obersalzberg.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Wulff E. Brebeck (Hrsg.): Endzeitkämpfer. Ideologie und Terror der SS. (= Schriftenreihe des Kreismuseums Wewelsburg. Band 8) Begleitband zur ständigen Ausstellung „Ideologie und Terror der SS“ in der „Erinnerungs- und Gedenkstätte Wewelsburg 1933–1945“ des Kreismuseums Wewelsburg, Deutscher Kunstverlag, Berlin 2011, ISBN 978-3-422-02327-7, S. 74.
  2. ^ Eldad Beck, SS officer admits signing extermination order in Ynet News, 7 dicembre 2010.
  3. ^ Dana Tzuk, USA: Civil Suit Against Nazi Criminal in Galei Tzahal, 7 dicembre 2010.
  4. ^ Michael Slackman, A Nazi Is Exposed, but Did He Have Anything to Hide? in New York Times, 7 dicembre 2010.
  5. ^ Die Rettung von Berchtesgaden und der Fall Göring, Bernhard Frank, Plenk, 1984

Controllo di autorità VIAF: 27980075 LCCN: n85010919