Bernardo di Vienne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Bernardo di Vienne (o di Romans)
Statua di San Bernardo nella chiesa di Notre-Dame di Ambronay
Statua di San Bernardo nella chiesa di Notre-Dame di Ambronay

Arcivescovo

Nascita ?
Morte 841
Venerato da Chiesa cattolica
Canonizzazione 944
Ricorrenza 22 gennaio

Bernardo di Vienne, o Bernardo di Romans, in francese originariamente Barnard (Izernore, 778Romans-sur-Isère, 22 gennaio 841), fu un arcivescovo francese del IX secolo; è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Bernardo, originario della regione del lionnese, fu ufficiale dell'esercito di Carlomagno.

Sarebbe il fondatore del comune di Saint-Bernard (già Saint-Barnard).

Bernardo si fece benedettino con il consenso della sua consorte. Egli fondò l’Abbazia di Notre-Dame d'Ambronay nella zona sud del dipartimento del Giura.

Nell'810 fu eletto arcivescovo di Vienne.

Fu un ardente sostenitore dell'aggiunta del filioque nel Credo, proclamazione della fede cattolica.

Egli prese parte ai conflitti che opponevano fra loro i nipoti di Carlomagno, il che lo costrinse all'esilio.

Il eresse nell'838 un'abbazia benedettina sull'Isère, nei pressi d'un guado molto frequentato e la dedicò ai Santi Pietro e Paolo. Intorno a quest'abbazia, che nel XIII secolo assunse il nome di Collégiale Saint-Barnard, si sviluppò rapidamente una città allora ricca e prospera: Romans-sur-Isère.

Morto il 22 gennaio dell'841, fu proclamato santo nel 944 ed il giorno della sua morte (dies natalis) fu scelto come giorno della sua Memoria liturgica.

Il culto venne confermato da Papa Pio X.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

San Bernardo di Vienne in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.

Predecessore Arcivescovo di Vienne Successore ArchbishopPallium PioM.svg
San Wolferio (o Wulfer)
797 - 810
810 - 841 Agilmaro
841 - 859