Bernardo di Mentone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Bernardo di Mentone
Statua di san Bernardo di Mentone ad Ascona
Statua di san Bernardo di Mentone ad Ascona

Presbitero

Nascita 923
Morte 1008
Venerato da Chiesa cattolica
Ricorrenza 15 giugno
Attributi Bastone da montagna, cane
Patrono di Alpinisti e scalatori

San Bernardo di Mentone, noto anche come San Bernardo di Aosta (Menthon-Saint-Bernard, 923Novara, 1008), è stato un religioso italiano.

La Chiesa cattolica lo considera santo e la memoria liturgica è il 15 giugno.



Biografia[modifica | modifica sorgente]

La vita di questo santo non è storicamente ben accertata. Poco chiare sono le date di nascita e di morte e incerto è anche il luogo di nascita: alcuni studiosi lo farebbero infatti originario di Aosta.

Un tempo ritenuto originario di Mentone sul lago di Annecy in Alta Savoia, Bernardo doveva essere in realtà nativo di Aosta dove fu canonico e Arcidiacono della Cattedrale.

Testimone dei pericoli che riservavano i colli delle Alpi, egli fece costruire nel 962 sui valichi dei due più alti collegamenti montani gli ospizi del colle del Gran San Bernardo, tra la valle d'Aosta e il Vallese, e del colle del Piccolo San Bernardo, tra la Valle d'Aosta e la Tarantasia. Questi ospizi venivano incontro ai bisogni dei viaggiatori e pellegrini che attraversavano le alpi; ricercavano i malcapitati che avessero smarrito la strada o che fossero dispersi nella neve.

Installò nei due ospizi dei canonici regolari che seguivano la regola di sant'Agostino: è l'origine della congregazione ospedaliera dei Canonici del Gran san Bernardo. Questi generosi religiosi si fecero aiutare nelle loro ricerche da cani addestrati appositamente: i cani di san Bernardo, una razza di cani particolarmente ben adattata alla montagna.

San Bernardo morì a Novara nel 1008 durante un viaggio e lì fu sepolto. Alcune delle sue ossa sono conservate nel Duomo di Novara all'interno di due reliquiari e di un busto del santo.

Culto[modifica | modifica sorgente]

Statua di san Bernardo di Mentone al colle del Piccolo San Bernardo.

È stato proclamato patrono dei montanari e degli alpinisti da Pio XI nel 1923. La Chiesa cattolica lo festeggia il 15 giugno.

San Bernardo non è solo onorato in Francia e in Valle d'Aosta (dov'è conosciuto anche come Saint Bernard du Mont-Joux), ma anche in Liguria, nel Canton Ticino a Monte Carasso[1] e nel novarese. La chiesa parrocchiale di Ascona, frazione di Santo Stefano d'Aveto, è a lui dedicata e lo festeggia con solennità e profonda devozione il 15 giugno e la statua rimane esposta sull'arca processionale fino alle prime domeniche di luglio.

È il patrono di Montechiaro d'Asti, dove viene festeggiato la prima domenica di settembre.

È a lui dedicata la Chiesa Parrocchiale di Prato Sesia, che lo festeggia come patrono.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Monte Carasso in Dizionario storico della Svizzera.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Brugada Martirià, Sant Bernat de Menthon, Ed. Centre de Pastoral Litúrgica, Barcelona 2006

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]