Bernardo De Dominici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bernardo De Dominici, o de' Dominici (16831759), è stato un pittore e storico dell'arte italiano di epoca tardo-barocca, attivo principalmente a Napoli.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dipinse numerosi paesaggi, vedute marine e scene popolari del genere affine ai bamboccianti. Il padre Raimondo, che era di origine maltese, fu allievo, insieme alla sorella Maria, del pittore Mattia Preti, e che lo stesso Bernardo conobbe all'età di quattordici anni, durante il suo unico soggiorno a Malta con il padre. Questi a Napoli lavorò presso la bottega di Luca Giordano.

Nel 1727, pubblicò un'importante biografia di Luca Giordano. Fu ricordato come il Vasari napoletano, dopo aver dato alle stampe una collezione in tre volumi di brevi biografie di artisti partenopei dal titolo Vite dei Pittori, Scultori, ed Architetti Napolitani, in cui vengono narrate le vite e le carriere di decine di artisti, alcuni dei quali probabilmente inventati, soprattutto nei primi due tomi, o le cui storie allargate con fantasiosi aneddoti.

Opera[modifica | modifica wikitesto]

  • Bernardo De Dominici, Vite de' pittori, scultori ed architetti napoletani (3 volumi), Stamperia del Ricciardi, 1742, Napoli.

Volume I[modifica | modifica wikitesto]

Volume II[modifica | modifica wikitesto]

Volume III[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 37982596