Bernardo Carvalho

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bernardo Carvalho al salone del libro di Parigi

Bernardo Carvalho (Rio de Janeiro, 1960) è uno scrittore e giornalista brasiliano.

Egli è stato il curatore della raccolta di saggi Folhetim è a Parigi e a New York come corrispondente del quotidiano Folha de São Paulo. I suoi primi due romanzi sono stati pubblicati in Francia. Il suo romanzo "Mongolia" ha ricevuto nel 2003 il premio del Paulista Associação dos criticos de Arte. Ha condiviso il Premio de Portugal Telecom Literatura Brasileira con Dalton Trevisan per il suo romanzo "Noites Nove".[1].

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

  • The Wounded Camera, Uneton, 2006
  • Luottamuksen arvoinen, 2007
  • Elämä nopea kuin nauru, 2007
  • Juuret, 2008

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

  • Onze, 1995
  • Os Bêbados e os Sonâmbulos, 1996
  • Teatro, 1998
  • As Iniciais, 1999
  • Medo de Sade, 2000
  • Nove Noites, 2002
  • Mongólia, 2003
  • O Sol se Põe em São Paulo, 2007
  • O Filho da Mãe, 2009

Racconti[modifica | modifica sorgente]

  • Aberração, 1993

Traduzioni[modifica | modifica sorgente]

  • Nine Nights (Nove Noites), 2007

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bernardo Carvalho | Topipittori

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 119043111 LCCN: n89183630