Bernarde Laffaille

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bernard Laffaille (Reims, 2 aprile 1900Parigi, 24 giugno 1955) è stato un ingegnere francese.

Si dedicò soprattutto di ingegneria delle strutture. Inizialmente si occupa di gusci sottili in cemento armato, a doppia curvatura, realizzando nel 1933 a Dreux, il primo esempio di copertura con un paraboloide iperbolico. Si occuperà subito dopo di costruzioni metalliche, con sperimentazioni su modelli, fino alla costruzione del padiglione di Francia per l'esposizione di Zagabria del 1936, con una copertura a cavi sospesi. Si occupa di prefabbricazione con le V Laffaille, colonne leggere a forma di V, e di gestione e programmazione dell'attività del cantiere. Dopo la guerra, progetta per la SNCF numerose rotonde ferroviarie, il cui prototipo sarà quella di Avignone. Lavora con Le Corbusier alle unitè d'habitation, in particolare con Iannis Xenakis, e con Jean Prouvè a numerosi progetti, tra cui il brevetto di una copertura a shed.Il suo ultimo lavoro importante sarà la collaborazione con Guillarme Gillet alla costruzione della cattedrale Notre Dame de Royan.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Bernard Laffaille e l'ingegneria strutturale high-tec a cura di Fausto Giovannardi e Rahel Hartmann Schweizer

architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura