Beretta Px4 Storm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beretta Px4 Storm
Beretta Px4 Storm
Beretta Px4 Storm
Tipo pistola semi-automatica
Origine Italia Italia
Impiego
Utilizzatori Royal Canadian Mounted Police, Ufficiali dei Carabinieri
Produzione
Varianti Type C, Type D, Type F, Type G, SD Type F, Sub Compact Type F e G
Descrizione
Peso 785 g (9x21), 810 g (.40), 800 g (.45), 810 g (SD F)
Lunghezza 192 mm, 209 mm (SD F)
Lunghezza canna 102 mm, 115 mm (SD F)
Calibro 9 mm, 10 mm, 11,45 mm
Munizioni 9 x 19 mm Parabellum, 9 × 21 mm IMI, .40 S&W, .45 ACP
Azionamento azione singola/azione doppia
Velocità alla volata 350 m/s(9mm para-9mmx21),300 m/s(.40S&W),250 m/s(.45 ACP)
Tiro utile 50-100m
Alimentazione 15 '13 SC' (9x21), 14-17 '10 SC'(.40), 9-10 (.45)
Organi di mira Mirino e mira posteriore sul carrello-otturatore amovibili

Modern Firearms.ru [1]

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

La Beretta Px4 Storm è una pistola semiautomatica progettata per difesa personale e per le forze dell'ordine. La pistola Px4 Storm adotta il sistema di chiusura geometrica a canna rototraslante, rivisto e migliorato sensibilmente da Beretta rispetto a quello già impiegato nelle Beretta modelli 8000, vantando ingombri contenuti in relazione alla superiore autonomia di fuoco. L'uso di tecnopolimeri rinforzati fiberglass, realizzati secondo la più moderna tecnologia termoplastica, ha permesso lo sviluppo di un'arma leggera e i dorsalini intercambiabili dell'impugnatura costituiscono una innovazione radicale rispetto ai precedenti modelli Beretta. Gli organi di mira sono a tre punti, ma - come si legge sul sito Beretta - il trattatamento Superluminova non è più disponibile. Pochi attimi di esposizione alla luce, anche artificiale, sono sufficienti per assicurare ai riferimenti una luminescenza di buona durata.

Modelli[modifica | modifica sorgente]

La Beretta Px4 Storm è prodotta nei seguenti modelli:

  • Type C* "Constant action" - Funzionamento in sola singola azione. Cane interno, e sicura/abbatticane assente. Sicura automatica sul percussore.
  • Type D* - Funzionamento in sola doppia azione. Cane interno; sicura/abbatticane assente. Sicura automatica sul percussore.
  • Type F - Funzionamento in doppia e singola azione. È dotata di una sicura manuale su entrambi i lati del carrello, con funzione di abbattimento cane, e sicura automatica sul percussore per evitare spari accidentali in caso di cadute o sollecitazioni.
  • Type G - Funzionamento in doppia e singola azione. La sicura è sostituita da una leva manuale su entrambi i lati del carrello con la sola funzione di abbattimento cane e di ritorno della leva in posizione di arma pronta; come nel Tipo F, è presente una sicura automatica sul percussore.
  • Compact - funzionamento identico alla versione "Type G" o "Type F", ma con dimensioni leggermente ridotte.
  • Sub Compact - Funzionamento quasi identico alla versione lunga della PX4, ma con dimensioni ridotte; la più grande differenza consiste nel fatto che in questa versione la canna non è con chiusura "rototraslante", come nella versione lunga, ma con sistema colt-browning modificato.. Le sub compact sono prodotte nello stabilimento Beretta di Accokeek, nel Maryland, a causa delle restrittive leggi americane che vietano l'importazione di pistole di dimensioni eccessivamente piccole. Le subcompact vengono prodotte negli stessi modelli delle full-size.
  • SD Type F - La versione SD "Special Duty" in .45 ACP è stata progettata per il progetto US SOCOM ed ha superato tutti i test previsti da tale progetto, nonché quelli previsti dagli standard NATO[2]. La lunghezza della canna è di 115 mm; tutti i componenti sono stati migliorati per le esigenze legate all'utilizzo particolare al quale quest'arma è destinata.

* Dei modelli C e D il customer care di Beretta S. p. A. - espressamente intervistato al telefono - esclude la vendita tout court, seppure riconosca che i prodotti sono in catalogo.

Impiego[modifica | modifica sorgente]

La Px4 Storm, nella versione D, è stata adottata dai seguenti corpi:

Famiglia Storm[modifica | modifica sorgente]

Questa pistola è parte della nuova famiglia d'armi sviluppata dalla Beretta: la carabina Rx4 in .223 REM, successivamente commercializzata con il marchio Benelli (Holding Beretta) con il nome di MR-1, e la carabina Cx4.
Sono armi di nuova concezione; per la seconda volta (dopo la 9000s) Beretta progetta e produce armi in tecnopolimeri e, sfruttando la leggerezza e resistenza di questa plastica, ha creato armi dal design futuristico e accattivante, pur mantenendo un alto coefficiente di sicurezza e una grande maneggevolezza.
Questi materiali plastici erano già in uso da tempo nel settore armiero e sono alla base del successo delle armi Glock.

La Px4 Storm nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

  • In ambito cinematografico, la Px4 Storm compare nei film Inception [8] e Die Hard 4.
  • In ambito videoludico, la Px4 Storm compare nel videogioco Tom Clancy's: Splinter Cell Blacklist.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Beretta PX4 Storm pistol (Italy). URL consultato il 15 febbraio 2013.
  2. ^ Test ai quali è stata sottoposta la Px4 Storm SD.
  3. ^ Canada Border Services Agency Selects PX4.
  4. ^ Maryland State Police Purchase Beretta PX4 Storm Pistols.
  5. ^ Rochester NY Police Purchase Beretta PX4 Storm Pistols in .45 ACP.
  6. ^ Rochester police make switch to new .45-caliber Berettas.
  7. ^ http://www.berettausa.com/media/media_press_releases.htm
  8. ^ Inception. URL consultato l'8 febbraio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra