Beregond

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il sovrintendente di Gondor, vedi Beregond (Sovrintendente di Gondor).
Beregond
Universo Arda
Autore John Ronald Reuel Tolkien
1ª app. 1954 - 1955
1ª app. in Il Signore degli Anelli
app. it. 1971
Specie Uomini
Sesso Maschio
Etnia Dúnedain (Gondoriani)

Beregond è un personaggio di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese John Ronald Reuel Tolkien. È presente nel romanzo Il Signore degli Anelli. È un Dúnedain della Guardia della Cittadella di Minas Tirith.

Incontra lo Hobbit Peregrino Tuc per volere del sovrintendente Denethor, il quale vuole far meglio conoscere al mezzuomo in questione la Città Bianca.

Rischia la morte per aver cercato di guadagnare tempo uccidendo due Guardiani dei Luoghi Proibiti, in modo da salvare il suo amato capitano Faramir permettendo l'arrivo di Gandalf, ma per sua fortuna Re Elessar (ovvero Aragorn) come punizione gli intima di lasciare la città per diventare però capitano della Bianca Compagnia dell'Ithilien, agli ordini del sovrintendente Faramir.

Un altro fatto del libro in cui egli rischia la vita è quando l'orrendo capitano dei Troll di Mordor lo ferisce nella battaglia del Cancello Nero, al termine della Guerra dell'Anello; tuttavia egli viene salvato da un inaspettato intervento del giovane Peregrino, che uccide il capitano dei Troll rischiando a sua volta di venire schiacciato dal cadavere del mostro.

Ha un figlio di nome Bergil, che stringe amicizia con Pipino. Nel sequel incompleto scritto da Tolkien, The New Shadow, compare un vecchio di nome Borlas, fratello di Bergil e figlio minore di Beregond.

Tolkien Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien